Con le parole

Con le parole
potrei maledirti fingendo il bene,
farti credere l’impossibile,
darti perfino una verità tangibile
come niente.
Con le parole
Io potrei fabbricarti casa cuccia nido,
farti credere che era pianto
tutto quel ridere.
Con le parole
siamo ancora insieme
in un posto altrove
come si conviene
a fingersi “brave persone”

Maria Attanasio

Published in: on novembre 24, 2016 at 07:45  Comments (4)  

Autunno 2016

Prendere buche

per le strade di campagna

sobbalzare come cavallette

ruotare, schivare serpentoni

di strade pietrose nascoste

da coltre foglie ingiallite

U ombrose

che sbucano tra colpi di luce

e via tra sconfinati ulivi

filari vigneti che salgono e scendono

tra onde di sole e il rosso di ruggine

sentieri nascosti da cumuli ocra

e orizzonti si aprono all’improvviso

dove il verde scolora

in un mare d’autunno.

 

Rosy Giglio

Published in: on novembre 24, 2016 at 07:19  Comments (6)  

Scritta con inchiostro verde

ESCRITO CON TINTA VERDE

.

La tinta verde crea jardines, selvas, prados,
follajes donde cantan las letras,
palabras que son árboles,
frases que son verdes constelaciones.

Deja que mis palabras, oh blanca, desciendan y te cubran
como una lluvia de hojas a un campo de nieve,
como la yedra a la estatua,
como la tinta a esta página.

Brazos, cintura, cuello, senos,
la frente pura como el mar,
la nuca de bosque en otoño,
los dientes que muerden una brizna de yerba.

Tu cuerpo se constela de signos verdes
como el cuerpo del árbol de renuevos.
No te importe tanta pequeña cicatriz luminosa:
mira al cielo y su verde tatuaje de estrellas.

.

§
.
L’inchiostro verde crea giardini, selve, prati,
fogliami dove cantano le lettere,
parole che son alberi,
frasi che son verdi costellazioni.Lascia che le parole mie scendano e ti ricoprano
come una pioggia di foglie su un campo di neve,
come la statua l’edera,
come l’inchiostro questo foglio.
Braccia, cintura, collo, seno,
la fronte pura come il mare,
la nuca di bosco in autunno,
i denti che mordono un filo d’erba.Segni verdi costellano il tuo corpo
come il corpo dell’albero le gemme.
Non t’importi di tante piccole cicatrici luminose:
guarda il cielo e il suo verde tatuaggio di stelle.

.
OCTAVIO PAZ
Published in: on novembre 24, 2016 at 07:11  Comments (2)  

Partita. Mortale.

Crepuscolo rotto
da abbagli stonati
nella notte.
Bimbi, donne, uomini,
creature, fiori, animali
non hanno più
gioia, speranza, volontà,
bellezze, odori, istinti.
Le lapidi piangono
accasciati tra le bombe
silenziose ancora urlanti,
non ancora scoppiate.
E li chiamano “alta tecnologia”
questi dieci, cento, mille colpi
che assordano prima di cadere.
Deserti neri, oro sporco,
soldo senza anima e colore:
riveste il valore
dell’essere umano,
pedina, bersaglio
tra le stesse macerie polverose.
Disintegrato. Annullato. Morto.
Per i grandi e potenti protetti
l’umano diventa
“Alta Partita A Scacchi”.

Glò

Published in: on novembre 24, 2016 at 06:54  Comments (2)  

Sei l’incanto

Sei l’incanto
Di un attimo in cui le rose
Sembrano svelarci
Il loro ultimo segreto

Massimo Pastore

Published in: on novembre 24, 2016 at 06:50  Comments (6)