Andar via per mare

Un’onda di tenda
dai filamenti ambrati
di sole e di mosche
s’agita nella noia
d’un pomeriggio d’estate.

La vela lascia la rada
come un fazzoletto saluta
la terra rossa che s’allontana.

Restano i suoni sotto i sassi
insieme ai colori degli orti
e dei fichi d’India
tra muretti a secco
di civiltà antiche.

L’ulivo scatta flash d’argento
aiutato dal vento.

Lorenzo Poggi

Annunci
Published in: on dicembre 5, 2016 at 07:47  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/12/05/andar-via-per-mare/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Ecco come nascono le emozioni; questa poesia ne esalta tutta la spontaneità e la bellezza con una semplicità che lascia senza fiato.
    Mi inchino a te Lorenzo!
    Alberto B.

    • Grazie a te Alberto! Sono emozioni anche i tuoi commenti.

  2. Emozionante, dolce e delicata come un giorno estivo. Grazie per questa poesia
    Danila

    • Grazie Danila! Grazie sempre!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: