Preghiera rubata

.
Come potrei io spiegare 
l’immenso che ti esplode dentro,
quando ascolto al mattino 
appena sveglio …. 
le tue mute parole 
.
E quell’eternità che 
non si piega al tuo volere, 
quanto la vita vera che t’immagini 
e vedo ( forse. . . ) 
nel pianto che 
ti allaga il cuore 
a memoria breve 
quello che sarà di te 
.
Pierluigi Ciolini
Annunci
Published in: on dicembre 8, 2016 at 07:04  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/12/08/preghiera-rubata/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Notevole, complimenti!
    Simone

  2. Bentornato carissimo e con che poesia intensa e tua!
    Tinti

  3. è bella e rubata ma il ladro resta un gentiluomo

  4. Caro Pierluigi questa tua poesia é una perla. Complimenti!
    Giuseppe

  5. Bellissima! Bentornato Pierluigi.

    Graziella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: