Freddo inverno

Nel caldo spazio che mi accoglie
– vele sul muro in paziente attesa –
non conosco quasi più un agosto.
Ora che il sole sembra stanco
e le primule giocano a nascondersi,
vorrei sentire il rumore della neve.
Qui nella mia città ghiacciata
tutti a guardare il bianco del cielo
per trovare un azzurro squarcio,
una risposta che arrivi da lontano,
un sorriso sulla bocca del futuro,
il rumore della neve come segno.
Aurelio Zucchi

Annunci
Published in: on dicembre 19, 2016 at 07:49  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/12/19/freddo-inverno/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Si carissimo un sorriso sulla bocca del futuro…. Grazie ed auguri amico!
    Tinti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: