Il cielo ha colore di perle

dagli alberi gocciola il gelo,

scintilla di luce dell’alba

lo sguardo pietoso diffonde

scolpito  dai segni del gelo

la donna accostata ai carrelli,

Silenzio tra verde di fronde

di pini sul grande parcheggio.

Si sfalda nell’aria la neve,

ondeggiano i fiocchi smarriti,

carezzano il viso e i capelli

intrisi di lividi e neve,

la donna accostata ai carrelli

coperta da stracci di panni

ha voce pietosa che insiste.

Vestita di giacche e cappotti

le mani imbottite di guanti

la gente che passa non vede

le lacrime sotto la fronte.

La gente che esce non sente

la donna che parla un silenzio

più forte del freddo che incombe.

 

Giuseppe Stracuzzi

Annunci
Published in: on dicembre 29, 2016 at 06:50  Comments (7)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/12/29/il-cielo-ha-colore-di-perle/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. Troppo concentrati sui problemi personali, ignoriamo, infastiditi, chi, anche con la sola presenza, ci ricorda il nostro egoismo.
    L’indifferenza, figlia dell’insensibilità, innata o acquisita, caratterizza i nostri giorni ed il Poeta l’ha magistralmente illustrata.
    Complimenti ed auguri per il nuovo anno.
    Elide

    • Grazie di cuore Elide, Auguro anche a te insieme ai tuoi cari tutto il bene. Auguri sinceri per il Nuovo Anno!

  2. Concordo in pieno quanto detto dall’amica Elide! E aggiungo che solo un poeta può notare e descrivere cose che gli altri non vedono!
    Buon Anno anche da parte mia Giuseppe! Ecco un buon augurio può essere che il mondo sia più attento a tutti!
    Alberto B.

  3. Visto che ci sei vengo a travarti con piacere Caro Giuseppe.
    Molto bella e vera questa tua, nella realtà di quella indifferenza che…. accomuna. … tanti.
    Un caro saluto con l’augurio per un’anno
    Migliore…. per tutti.
    Passero

  4. Versi potenti che colpiscono l’anima ricordandoci come spesso non riusciamo a vedere nell’altro, nel diverso, un nostro simile.
    L’utilizzo della ripetizione, lungi dall’essere stucchevole come talvolta accade, rende questa tua particolarmente efficace.
    Complimenti sinceri e, sia pur in ritardo, auguri di cuore per un nuovo anno sereno,
    Foglia

  5. Toccante, emoziona e fa riflettere.
    Speriamo ci sia chi si prenda cura di loro, che possano essere creati dei centri di sostegno.
    Ti auguro un Nuovo Anno, colmo di serenità!
    Maristella

    • Caro amico
      Come sempre cogli il succo di un problems enorme e toccante che molti vogliono ignorare grazie
      Tinti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: