Rimembranze gualcite

Ricordi avanzati
su tavola senza tovaglia,
rudezze palpate senza speranza
di cogliere il senso da dare
alla luce del mondo
o imbattersi in occhi affossati
come mute ammissioni
di dolori appena sepolti
sul muro del pianto.

Non sono certo del senso da dare
a parole sentite come assonanze
di suoni e rumori di barattoli a terra.
Né posso copiare le labbra.
Né recitare un mea culpa
per il solito imbroglio.

È difficile muoversi senza uno specchio
che addolcisca l’immagine nuda
d’un volto corroso dall’impunità.
È difficile aggiungere orli alla tenda
quando traspare il colore del tempo.

Lorenzo Poggi

Annunci
Published in: on marzo 5, 2017 at 07:15  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/03/05/rimembranze-gualcite/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Si sente il senso del tempo come amara carezza
    Tinti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: