Sala d’attesa

Sala d’attesa
delicata la manina vibra
devi accarezzare il lino dopo lo stiro
so che sempre ti chiedo la sera
ti prego lavami l’anima
il prossimo mattino è vicino
tu subito il seme dell’insieme mi prepari
nel vapore di cucina ti stendi nivea sulla pelle
strina di seta di Cina
dobbiamo averne il senso della neve in cima al rendez-vous
un sogno intìma
alla prospiciente notte d’eliminar la macchia dal pancino
d’un velo vibra rara sensibilità
spacca il cuore dai suoi lati
ti da la verità
e poi lo sai in braccio all’amore noi si muore…
posso farti un dono infine
ammiro un filo d’erba
e delle chiare cose le vibrazioni in sala d’attesa

Enrico Tartagni

Annunci
Published in: on marzo 9, 2017 at 07:33  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/03/09/sala-dattesa-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Complimenti! Piera


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: