Vascello

 

Sono arrivato

con un vascello

da mille alberi

e cinquanta ponti

marinaio

bruciato dal sole

la pelle salmastra

non abituato

alla terra arida

e sconquassata

seduto su pietra

sconosciuta

in attesa di nuvole

che portassero

altra acqua

la mia abitudine

sei arrivata tu

hai occupato tutti i ponti

compreso l’arco

del mio cuore

e quel vascello

è ripartito

verso il nostro infinito

 

Gavino Puggioni

Annunci
Published in: on marzo 13, 2017 at 06:50  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/03/13/vascello/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Mi affascina
    Tinti

  2. Bravissimo! Piera

  3. Tambureggianti versi molto appropriati. Complimenti. Carlo

  4. Strano e singolare questo arrivo dell’amore! Immaginifichi i versi che esprimono con forza e fantasia l’incontro!
    Alberto B.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: