Riviere

Bandiera

ti sollevo

fluttuante torpore leggero

                               Seny città

pietra dal clima mite

con la fortezza dominante

e l’albero a mare

io non potrò scordare

rive, ed isole isolate croate

nell’esitare breve dello sguardo

strade bianche di sensi mi accompagnano

dove nascono tesori avventurosi

lo spirito si ristora

corbezzolo e blu lavanda

inebriano il corso nomade

seguito dall’occhio dei monti Velebit

-creste e grotte pittoresche

vi alzate come echi di natura…

 

Deambulo passi autentici

lì, dove stagiona il capo d’astro d’oro

che a grumi di luce illumina rosate

le Incoronate, custodi di Zadar

carezzate in rossastre nenie dei giorni

sulle distese calme d’acque i limpidi pensieri

le prime fertili pianure di conchiglie

nel delta del Neretva;

che flora instancabile s’avvia

tra le dita ampie del mare

là si dipinge il fiume come vela

quando s’anima di brezza il cristallino

porta odori

e gode

di quell’ estate nitida.

 

Aurelia Tieghi

Annunci
Published in: on marzo 29, 2017 at 06:58  Comments (8)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/03/29/riviere/trackback/

RSS feed for comments on this post.

8 commentiLascia un commento

  1. Bisogna averla vissuto ed amato quell’angolo di terra che descrivi con tanta dovizia di particolari.
    Mi ha un po’ spiazzato Seny con la ” y ” ma non appena hai parlato di isole croate subito ho realizzato che parlavi di Senj o in Italiano della città di Segna.
    Io ci sono solo superficialmente passato, durante un viaggio in camper ma mi rendo conto e questi tuoi bellissimi versi me lo confermano che è un luogo incantato.
    Molto molto bella Aurelia!
    Alberto B.

    • Ciao Alberto, la Croazia potrei dire che è la mia seconda patria, amo i suoi abitanti, le coste e specialmente le isole, sono ormai trent’anni che in estate vi faccio ritorno. Sono passata sulla costa e ho visitato importanti città dai panorami mozzafiato, Sebenico, Spalato fino alla città della meravigliosa Dubrovnik, ho soggiornato in quasi tutte le isole importanti, ho respirato poesia, ho nuotato in quel mare calmo e incantato.
      In effetti hai ragione Senj si scrive con la j finale è stato un mio errore ma ciò non cambia la bellezza e l’armonia che ho vissuto in quella bella città storica, Un caro saluto, grazie.
      @.

  2. Si sente pienamente l’amore per le isole croate che hai visitato e che sei riuscita a trasmettere in versi nostalgici e molto intensi. Brava Aurelia, un saluto affettuoso. Roberta

  3. Molto bella descrizione. Le immagini sono stupende
    Ciao
    Giuseppe

  4. Brava!!! Piera

  5. Come riesci a comunicare in versi quello che hai visto ,sentito ,odorato ,accarezzato con gli occhi. Chapeau!
    tinti

  6. Meravigliosa Aurelia!

    Graziella

  7. ringrazio tutti voi poeti per l’attenzione, la condivisione ciao
    @.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: