Quel poco che resta

Sto monitorando schizzi d’invidia
e il passero che attende sul ramo
che finisca l’inverno
e che tornino foglie a stormire nel vento.

Ho mangiato ipocrisia in tutte le salse
e ascoltato vibrare l’aria tra canne
intonando sentieri di passi nel fango.

Ho imparato a odiare chi vende avariato
e raccolto semi nei solchi dei campi
aspettando promesse di campi di grano.

L’odore che viene dalle stalle
come nubi d’azoto si spande,
invade la mente, deforma il sentire,
ci si accontenta del poco che resta.

Lorenzo Poggi

Annunci
Published in: on aprile 1, 2017 at 07:06  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/04/01/quel-poco-che-resta/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Molto bella e vera.. Piera

    • Si la verità fa male
      Tinti

  2. ed è tutto in quell’ultimo verso…
    Sandro

  3. Concordo con Sandro, la chiusa racchiude perfettamente il senso della poesia, bravo Lorenzo che riesci a regalarci sempre quadri di nuda e amara realtà. Un caro saluto. Roberta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: