Sera sul Po

Quell’uomo che pesca, intento,
nel Po, non s’avvede
che tutto intorno gli cede
frana, si disfà, lento?…
il ponte, la riva, il colle…
Superga, come un fiore, là,
su un cumulo molle
d’azzurro!… E il fiume, che va,
se la porta via, senza
un murmure, senza
un’onda, così, allo sfacelo,
intorno a quel filo di lenza,
superstite, fra l’acqua d’argento
e l’immenso cielo.

FRANCESCO PASTONCHI

Annunci
Published in: on aprile 2, 2017 at 07:28  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/04/02/sera-sul-po/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Grazie max per la tua attenta e stimolante ricerca!
    Tinti

  2. mi piace il Po di sera, questo tratto scorrevole di poesia che passa sulla bellissima città di Torino
    @.

  3. bellissima poesia…con il panorama di Torino..buona domenica

  4. Grazie caro prezioso Max! Piera


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: