Roccaraìnola ieri

Il nostro caro amico poeta Giovanni De Simone ci informa che il 21 aprile prossimo alle ore 18,30 nella Sala Consiliare del comune di Roccarainola (NA), si terrà la presentazione del volume “Roccarainola ieri”, l’ultimo lavoro letterario di Giovanni dedicato al suo paese d’origine. L’autore completerà l’omaggio alla sua terra con la mostra delle sue opere pittoriche dal titolo Accenti Lirici Creativi nell’Arte, che si terrà il giorno successivo 22 aprile alle ore 11, sempre a Roccaraìnola, nella Cappella della SS. Concezione (Museo di Arti Sacre). Con l’occasione ci complimentiamo con Giovanni per la sua poliedrica attività augurandogli il successo editoriale ed artistico che sicuramente merita. Qui sotto pubblichiamo una breve presentazione del libro:

ROCCARAINOLA IERI  di Giovanni De Simone – Casa Editrice Edizioni Divinafollia – Pag. 184
Con tratti tipicamente espressivi delle proprie radici l’autore ci conduce in un viaggio diversificato in cui egli veste il suo amato paese natio della cultura che lo ha formato uomo della sua terra. Cultura che racchiude in sè tutte le componenti e il sapore di un passato ricco di eventi, di storie e di circostanze ritagliate nella sua memoria che esprime sia in lingua che in vernacolo. Diverse sono le testimonianze alle quali egli aggiunge atti d’amore: poesie giovanili e mature, filastrocche, scioglilingua, indovinelli e adagi.

Il Cantiere

Published in: on aprile 12, 2017 at 13:03  Comments (12)  

A luglio conobbi l’amore

A luglio conobbi l’amore
di sera, in mezzo alla gente,
amore con occhi curvi
e brevi consunte parole.
Da quanto attendevo incredulo.

Nell’aperta città
andammo a spegnere il sole
incontro a tramonti viola,
amore senza memoria
raccolto per tante giornate
traverso un quieto dolore
scoperto alfine più lieve,
felicità rivelata,
amore, farfalla tremula.

Io chiedevo la sosta
al mio continuo penare,
ora sazio la sete
alla fontana più fresca.
E prego questo amore
che viva dentro i miei giorni
e i silenzi mi sciolga
di fitte parole,
io canterò il motivo
ritrovato nel canto.

T’ho lungamente atteso
amore con occhi curvi
e quando sei venuto
alla mia porta socchiusa
ho scordato il pianto
e i lunghi tormenti:
del tuo respiro di miele
ho colma la bocca.

Amore di un mese e di sempre
dolcemente consumami
il cuore e il canto. Tu
felicità ritrovata,
ruscello, còlto geranio,
adolescenza incantata,
amore fiorito
ti porto nelle strade
perché gli invidiosi sappiano
l’amore che conobbi
a luglio in mezzo alla gente.
Amore, clarino dell’anima.

ELIO PECORA

Published in: on aprile 12, 2017 at 07:46  Comments (6)  

Confine

Pastelli accartocciati
tra flagelli di palco cotonato,
soffusa e credula
a voci di sfide lontane
qui,
sentori e sentieri
accovacciati tra foglie di strada.
Storica foce
di fiume appassionato
con spinta di ciglia
volta a guardar lontano.
Orizzonte mai raggiunto.
Orizzonte solo eco da sfidare.

Glò

Published in: on aprile 12, 2017 at 07:39  Comments (5)  

Poveri

Mia madre è nata povera e senza scarpe,
so che ti aspettavi un uomo meno compromesso
un uomo giusto
un uomo con il sorriso da uomo.

E adesso intrecci le dita dei rami nella speranza
che la tua barca non sia fatta
di mezze ali.

Quando ti baciai la coscia, o forse
quando la tua coscia baciò le mie labbra
non era perché i ricchi sanno infilarsi nei letti dei poveri.
La tua miseria aveva il sapore delle strade di notte,
le strade dove ho mendicato i tuoi occhi
per un vestito di cera da abbandonare nel sole
e se ti dicessi che ti amo
è soltanto per affrontare la rissa dei bicchieri in amore…
due pezzenti in amore, due anarchici in calore,
e quello che ci resta non è qualcosa di nuovo,
come morire poveri,
                                               poveri e con le scarpe.

Massimo Pastore

Published in: on aprile 12, 2017 at 07:29  Comments (3)  

Dedicata

Mi punge l’odio

in occhi di spillo

nel volto di persona.

Ma

niente più

mi ferisce

se non

il male

che mi sono fatta.

Ho ancora

cieli e colline

da guardare

sogni

da sognare.

Sai …

la mia Anima

è un viaggio

il cuore … Poesia.

 

Graziella Cappelli

Published in: on aprile 12, 2017 at 07:24  Comments (20)