Per quanto sia splendore

il raggio ha la sua fine
quando si chiude il cerchio
e le visioni
di un mondo taciturno avranno senso
in un altro sapere d’universo
e noi faville
accese e spente in un perenne incendio
sapremo che la fiamma
è il sogno della brace
rimasto nella cenere

Cristina Bove

Annunci
Published in: on aprile 18, 2017 at 06:54  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/04/18/per-quanto-sia-splendore/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Ben descrive, questa tua bella, quel momento nel quale alla fine della nostra esistenza, ci verrà svelato il senso della stessa… piena di amara malinconia, ma anche nella chiusa di speranza, perchè io penso, che da quella brace che cova sotto la cenere rinasceranno altri sogni di coloro che verranno dopo di noi.
    Alberto B.

  2. Bellissima poesia che mi ha emozionato lasciandomi un’arcana domanda che non trova una definitiva risposta. Sibillina e molto efficace la chiusa. Brava Cristina, cari saluti. Roberta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: