Rosa mistica

ROSA MÍSTICA

Era ella.
Y nadie lo sabía.
Pero cuando pasaba
los árboles se arrodillaban.
Anidaba en sus ojos
el Ave María
y en su cabellera
se trenzaban las letanías,
Era ella.
Era ella.
Me desmayé en sus manos
como una hoja muerta
sus manos ojivales
que daban de comer a las estrellas.
Por el aire volaban
romanzas sin sonido.
Y en su almohada de pasos
me quedé dormido.

§

Era lei
E non lo sapeva nessuno

Ma quando passava
le piante s’inginocchiavano

Annidava nei suoi occhi
l’avemaria
s’intrecciavano nelle sue chiome
le litanie
Era lei Era lei

Svenni nelle sue mani
come una foglia morta

le sue mani ogivali
che davano da mangiare alle stelle

Volavano nell’aria
romanze senza suono

Nel suo guanciale di passi
rimasi addormentato

GERARDO DIEGO

Annunci
Published in: on aprile 19, 2017 at 07:07  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/04/19/rosa-mistica/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Ciao caro Max…. grazie… Piera

  2. Bella poesia, molto apprezzata per le immagini stilistiche che riesce ad evocare. Grazie Massimo e buona giornata a tutti gli Amici. Roberta

  3. Molto bella Max e grazie per il sempre tuo stupendo e paziente lavoro nell’allietarci l’anima.
    Alberto B.

  4. Grazie sempre max
    Tinti

  5. Questa è una poesia che mi fa esclamare :”Come farei senza la poesia? Cosa sarebbe la mia vita senza di lei”. Sublime.
    Grazie
    Sandra


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: