Eternità

L’aquila dal becco di neve

sopra l’albero bruciato

quando bambini aprono porte

per l’acqua che arriverà

 

Il cielo è tenebra

il pittore non ha colori

e la terra germoglia

di cadaveri

 

quelli che un dio moderno

ha condannato a vivere…

a vivere una vita

da morti mai nati

 

Gavino Puggioni

Annunci
Published in: on giugno 2, 2017 at 07:12  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/06/02/eternita-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Criptica, ma meravigliosa… Piera

  2. E ‘un forte grido di rabbia e di dolore la tua poesia caro Gavino e trovo davvero incisiva e realistica la chiusa finale. Bravo, grazie per la forte denuncia, un caro saluto. Roberta

  3. Versi molto belli che si fanno sentire.
    Giovanni De Simone

    • Concordo con roberta e con il tuo autentico urlo di rabbia!!!!
      Tinti

  4. L’ha ribloggato su Io sono il vento….


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: