La musa

Quando la notte attendo il suo arrivo,
la vita sembra sia appesa a un filo.
Che cosa sono ormai, libertà, giovinezza,
di fronte all’ospite dolce
col flauto nella mano? Ed ecco è entrata.
Levato il velo, mi guarda attentamente.
Le chiedo: «Dettasti a Dante tu
Le pagine dell’Inferno?». Risponde: «Io».

ANNA ANDREEVNA ACHMATOVA

Annunci
Published in: on giugno 7, 2017 at 06:51  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/06/07/la-musa/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Bellissima, grazie caro Massimo. Roberta

  2. Come sempre ricercatore attento e speciale caro Max! Piera


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: