Quale mare?

Cosa t’importa se sono stanco
dei miei occhi che piangono
e della musica silenziosa
che mi penetra
fino a farmi male
ed io urlo e tu non mi rispondi
aspetti…
mi lasci dentro i miei ricordi
e sono solo e aspetterò l’eternità
perchè dico tornerai tornerai
ma che t’importa di un uomo che piange
che è stanco degli strilli dei graffi delle emozioni
che non passano mai
quale mare mi porterà da te?
quale onda m’annegherà nella speranza
dove nuoto sparuto amante?
non mi capirai perchè non t’importa
dei miei segni.

Enrico Tartagni

Annunci
Published in: on giugno 21, 2017 at 07:12  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/06/21/quale-mare/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. L’ha ribloggato su O LADO ESCURO DA LUA.

  2. Un sofferto e disperato monologo d’amore che neanche il mare riesce a placare. Bella e struggente poesia complimenti Enrico. Roberta

  3. Concordo con Roberta! Splendido monologo d’amore, ma di un amore ” sparuto” che non è ascoltato, che aspetta piangendo, ma che pare che ciò a nulla valga.
    Molto bella! I miei complimenti Enrico! Intensa e commovente!
    Alberto B.

  4. Molto profonda e lacerante… Piera

    • Lacerante amara e fonda
      Tinti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: