E’ tardi

.
E’ tardi. E’ molto tardi. E’ bene che si vada.
Vieni, dammi la mano;
rifacciamo la strada.
La tua casa è lontano.
Perché taci e ti guardi
la punta delle dita?
Piccola tu, mia vita,
vieni, fa tardi.
Le nubi si sono raccolte
tutte su Monte Mario
chiudendo l’ali grigie.
Tu piangi e non sai perché piangi.
S’accendono i lumi;
tu vorresti dirmi qualcosa
e mi accarezzi le mani
e i tuoi occhi luccicano
tra le lacrime. –
Vieni, dammi la mano;
è bene che rincasiamo.
Non dirmi nulla: io so bene
perché tu piangi.
Andiamo, mia piccola, vieni. –
Tu piangi perché fa sera.
.
NINO OXILIA
Annunci
Published in: on giugno 25, 2017 at 06:53  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/06/25/e-tardi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Grazie Massimo e buona domenica per questa lirica di N.O.

    ggc

  2. Di infinita dolcezza
    Tinti

  3. Emozionante, grazie carissimo e buona domenica a tutti. Roberta

  4. Stupenda fino alle lacrime! Questa è una poesia molto vicina alle mie corde; di una semplicità espressiva che porta struggimento.
    Grazie Massimo!
    Alberto B.

  5. Bellissima Max! Piera


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: