Il processo

I sensi del cuore scuciti

dalla intellettuale prepotenza

sempre tesa a discutere cavilli

subiscono le analisi di lumi

perciò l’amore siede

senza avvocati

davanti al tribunale

dell’intelletto,

se riesce a fuggire può salvarsi,

oppure riacciuffato

viene condannato all’agonia,

qualche fiore rosso

coi petali votati a sentimenti

insiste a superare la stagione,

affronta con i getti di passione

le sentinelle armate

e con i sogni

chiede aiuto alle stelle,

ma lo sorprende l’alba

a muto sorpassare delle ore

e lo rinchiude, piange

l’amore illuso,

dietro la porta della sua prigione

vede morire i sogni trafugati

dalle incertezze della sua natura.

 

Giuseppe Stracuzzi

Annunci
Published in: on luglio 4, 2017 at 07:29  Comments (6)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/07/04/il-processo/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Un processo dove l’amore fa da imputato. Bellissima.
    Giovanni

  2. Concordo con Giovanni, versi bellissimi che fanno riflettere, complimenti caro Giuseppe, un saluto affettuoso. Roberta

  3. Che strazio quell’amore dietro le sbarre!
    Sandro

  4. Bella e originale.
    Un caro saluto Giuseppe.

    Graziella

    • Particolare e da stampare nel cuote
      Tinti

  5. Concordo e mi unisco ai commenti precedenti! Bravo! Piera


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: