Stupro

Fiato sul collo

brividi lungo la schiena

e la mano che afferra

il sangue sul viso

il conato di vomito

 

l’odore acre di sudore malato

la croce sul petto

immolata al dolore

 

la nebbia negli occhi

il terrore nel viso

 

il resto è dilaniato

sbranato e reso a brandelli

stuprata

 

Maristella Angeli

Dedicato alle vittime di violenza, alle donne, alle tante giovani vite spezzate, a Yara e ai tanti bambini, figli innocenti, senza più un futuro da poter vivere e sognare. Affinché fatti criminali, non possano più esistere. L’albero dona alla terra i suoi semi, da essi altri alberi nasceranno ed altri si batteranno contro la non violenza.

Annunci
Published in: on luglio 13, 2017 at 06:58  Comments (12)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/07/13/stupro-3/trackback/

RSS feed for comments on this post.

12 commentiLascia un commento

  1. Vergognandomi profondamente come maschio ed essere umano, col cuore straziato assisto impotente ogni volta a tali spaventosi atti, e all’insensatezza di tale violenza sulle donne e sui bambini. Ma è insito nella natura dell’uomo (maschio soltanto però) tutto questo e la speranza accompagna purtroppo la consapevolezza della sua ineluttabilità. Mai però ci si deve arrendere. Mai!
    Grande Maristella e grazie a Massimo!
    Sandro

    • Grazie, caro Sandro!
      Agire, il solo modo di affrontare il male e molto, a mio parere si potrebbe fare.
      Un abbraccio

      Maristella

  2. Non riesco a commentare sto in silenzio…. Piera

    • Grazie, Piera!
      Evidentemente ne sei rimasta toccata.
      Un caro saluto

      Maristella

  3. Brava Maristella!
    Mi unisco al commento di Sandro.

    Graziella

  4. Concordo pienamente con Sandro, i tuoi versi cara Maristella sono una forte e giusta denuncia, bisogna avere forza e coraggio di aprire porte, di alzare la voce contro violenze così efferate con la consapevolezza di non arrendersi mai. Bravissima Maristella, un caro abbraccio. Roberta

    • Esatto, cara Roberta!
      Forte s’innalzi la voce dei poeti edegli artisti.
      Un abbraccio

      Maristella

  5. Grande verità in bellissimi versi.
    Rabbia, rabbia, rabbia…
    Giovanni

    • Grazie, Giovanni!
      Sicuramente non riusciamo a comprendere tale violenza.
      Un caro saluto

      Maristella

  6. Quanto dolore e quanta vergogna !! Hai affrontato un tema tremendo come va fatto
    Grande
    Tinti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: