Vanità

Parbleu parblou parbloski


è un riverbero di Swarovski


lucicchiano sbrillocchiano


gocce di rugiada scintillano.



Bagnata, sudata, trafugata


barattata ai bordi di una strada.


Pensante urlante ridondante


disattesa non cercata usurata.



Cantava, urlava, si dimenava


sulle labbra pronunciava


un nome cercava, ascoltava.


Vanità, vanità….sussurrava.

 

Il Passero

Annunci
Published in: on luglio 15, 2017 at 07:34  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/07/15/vanita-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Caro Giancarlo, complimenti per questi neologismi divertenti. Ma, in effetti, c’è poco da ridere nell’intendere il senso di questo attacco che il consumismo (così la leggo) porta all’umano vivere.. Riso amaro dunque, mosso da versi pieni di…incazzatura. Bravissimo! Piero

  2. Dice bene Piero, è un parbleu che nell’ironia dei tuoi versi caro Giancarlo mette a nudo i difetti della nostra cultura ahimè sempre più edonista, bravo e complimenti per l’eloquio molto efficace. Un caro saluto. Roberta

    • Concordo con Piero
      Versi forti per un mondo che npn capisco né voglio farlo
      Grazie passero

      Tinti

  3. Grande!

    Graziella

  4. La leggo ora che non ci sei più amico mio e ti mando il mio plauso e la mia condivisione in quella parte dell’universo dal quale so che ci stai ancora guardando e leggendo.
    Un abbraccio Giancarlo!
    Alberto B.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: