Marzo

Marzo: nu poco chiove e n’ato ppoco stracqua
torna a chiovere, schiove, ride ‘o sole cu ll’acqua.
Mo nu cielo celeste, mo n’aria cupa e nera, mo d’’o vierno ‘e tempesta, mo n’aria ‘e Primmavera.

N’ auciello freddigliuso aspetta ch’esce ‘o sole, ncopp’’o tturreno nfuso suspireno ‘e vviole.
Catarì!…Che buo’ cchiù? Ntiénneme, core mio!
Marzo, tu ‘o ssaie, si’ tu, e st’ auciello songo io.

SALVATORE DI GIACOMO

Published in: on luglio 19, 2017 at 07:13  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/07/19/marzo-11/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: