L’urlo

Come sento tra i sassi il mormorare
d’un cristallino ruscello montano,
limite di mistero e di leggenda,
ululo la mia vita nei tramonti
sabbiosi e dolci d’armonie d’arcano.

Quando sento tra gli alberi alitare
la paura che nascondevo dentro
tutto era buono; ma i mali, dal cielo,
tra gli angeli, noi stessi ed il Tuo regno,
mi han ricordato il prezzo della morte.

Flebilmente, così, e sento ancora
lampi nel cuor: vorrei poter lenire
questa terra prestata, dura, e pregna
di mali e incontenibile violenza
ed urlo la mia vita del tramonto.

Paolo Santangelo

Annunci
Published in: on luglio 29, 2017 at 07:18  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/07/29/lurlo-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: