Metamorfosi d’amor

Qual farfalla innamorata si posò su un fiore
esser quello credeva dell’amore ma lieve
il profumo lì non vi trovò alcun vero piacere
venne la sera diventò falena lampada rossa
colorata bella nascosto lì pensò ecco l’amore
si avvicinò poi sopra vi si pose e si bruciò l’ali
d’amor tanti i sembianti e pene d’amore tante
un favo dolce stillante delicato miele lì solo
disse troverò l’amore e qual orso desioso tanto
per quel biondo nettare gustar verso l’alvear
alzò una zampa d’api uno sciame e si trovò a
scappare una goccia di miel per terra cadde
sarò mosca si disse e lì dentro s’andò a tuffare
ritentò di volare ma invan così morì d’amore
d’amor tanti i sembianti tanti quelli d’amanti
e per amore fino a morir le pene tante tante!

Giuseppe Gianpaolo Casarini

Annunci
Published in: on luglio 30, 2017 at 07:21  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/07/30/metamorfosi-damor/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Una metamorfosi d’amore che fa riflettere, spesso l’amore ci porta verso strade impervie e sconosciute, fino a perdersi. Complimenti Giuseppe, un caro saluto. Roberta

  2. Gentil Poetessa Roberta,

    grazie per l’attenzione e buona giornata.

    ggc

    • Chapeau
      Tinti

      • Sempre cortese, grazie Gentil Poetessa Tinti.

        Cordiali saluti e buona giornata.

        ggc


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: