In una rosa

C’è un orizzonte che trema
in una rosa.

C’è una curva di fuoco artificiale
in una rosa.

C’è il sibilo del getto di un propulsore
in una rosa.

C’è una mappa raccapricciante di sogni
in una rosa.

C’è il braccio caduto da un vestito
in una rosa.

E non c’è nessuna rosa
in una rosa.

ICHIRO ANDO

Annunci
Published in: on settembre 15, 2017 at 07:48  Comments (3)  

Spiriti

Quando l’anima
lascerà il suo involucro vuoto
e si disperderà per lo spazio,
si ricongiungerà
a tutte le anime andate
che gli verranno affettuosamente incontro.
“Anche tu ci sei”
dirà a quell’anima stanca
che in vita non ha regalato
neppure un sorriso.
“Anche tu”, dirà,
e chiederà scusa per i torti
e i soprusi commessi.
“Non fa nulla”,
sentirà dire con dolcezza
perché il mondo dei morti
regala serenità ed amore.
Non c’è più l’affanno e la foga
del correre per conquistare beni
che il tempo cancella;
non servirà più la gloria
o la vana illusione del potere,
inutile nella nuova dimensione raggiunta;
non c’è bisogno di beni di lusso,
di case e di vacanze esose
ché lo spirito
non ha bisogno di panni e mantelli
e raggiunge tutte le mete volute.
Ecco, ora il ricco
ha lasciato ogni affanno
ed al povero tende la mano.
Ora la pace
non ha bisogno di cartelli o sfilate
perché la guerra
è un mostro lontano
che non interessa le anime andate.

Salvatore Armando Santoro

Published in: on settembre 15, 2017 at 07:17  Comments (2)  

Roma a ferragosto

Al gran caldo, è, e tuttavia
quant’è bella, Roma mia!
Ferragosto la consegna
meno caotica, più degna
coi silenzi e con gli spazi,
più parcheggi e meno strazi…
Non si va così di fretta,
e un ritardo…lo si aspetta,
pur se son nelle caldane
tetti…cupole…fontane…
piazze…strade…vicoletti…
monumenti e giardinetti…
Verrà, alfine, la frescura…
Bello, sì! Ma fa paura
che con quella tornerà
tutto quel che c’era già…
E anche più! Coi vacanzieri
ritornati tutti…neri
per il fatto ch’è finita
ogni abbronzatura e gita,
e riinizia per intero
quel tran-tran del giornaliero,
reso ancora più sgomento
dal ritorno in parlamento
di sedute inconcludenti,
sciocche, spesso, e irriverenti
verso il popolo nostrano,
in quel sito suo romano.
Ferragosto, torna presto!
Ci rimane solo questo!
Senti…Prima di andar via
vuoi usar la cortesia
di bruciare quei neuroni
che fanno essere cialtroni,
lestofanti…approfittoni…
“pro” con solo i mascalzoni;
mentecatti…menzogneri…
arrivisti…puttanieri…
chi dirige…chi governa…
chi lì in parlamento sverna…
chi tradisce il suo mandato,
tanto – niente, lì – è reato,
e son pronti ad additare
chi s’azzarda a contestare,
a reagire e dire basta
al regime della casta?!

Armando Bettozzi

Published in: on settembre 15, 2017 at 07:12  Comments (3)  

Girasoli

Triste il destino dei girasoli

nati allegri e giocosi

tramettono gioia

speranza di luce

Unici per vitalità

abbelliscono i prati

ravvivano paesaggi

colorano le tele dei pittori

raccontano fiabe ai piccini.

Ora seccano a testa in giù

neri di morte

più non sorridono al sole

desolanti e secchi

compiono la loro sorte

Ma generosi come sempre

spargono semi in terra

per il futuro di altri che verranno.

 

Sandro Orlandi

Published in: on settembre 15, 2017 at 07:02  Comments (10)