Ho visto

Uomini
Piangere
Di gioia
Ridere
Di dolore
Senza mai
Conoscerli
Veramente
Guardandoti
Ho creduto
In Dio
E gridato
La luce esiste!
Eravamo
Raggi
Baciati
Da un unico
Cielo
Sogni
Cullati
Dallo stesso
Grembo
Con i tuoi occhi
Nei tuoi occhi
Amore,
Io ho visto
L’infinito
L’immenso

Anileda Xeka

Annunci
Published in: on settembre 18, 2017 at 07:20  Comments (5)  

La dolce attesa

Rischiara l’alba

nella notte dei pensieri

scuote il vento

le note del giorno

nuove speranze

erette a bandiera

rinnovati sogni

irrorati di rugiada

baci rubati

gli attimi preziosi

amaca che culla

la dolce attesa

 

Maristella Angeli

Published in: on settembre 18, 2017 at 07:13  Comments (17)  

Stati della materia

 .
ESTADOS DE LA MATERIA
 .
Estados de la materia.
Los estados de la materia son cuatro:
líqui
do, sólido, gaseoso y gato.
El gato es un estado especi
al de la materi
a,
si bien caben las dudas:
¿es materia esta voluptuosa contorsi
ón?
¿no viene del cielo esta
manera de dorm
ir?
Y este silencio, ¿acaso no procede de un lugar sin ti
em
po?
Cuando el espíritu
juega a ser materia
entonces se convierte en gato.
.
§
.
Stati della materia.
Gli stati della materia sono quattro:
liquido, solido, gassoso e gatto.
Il gatto è uno stato speciale della materia,
anche se vi sono dubbi:
è materia questa voluttuosa contorsione?
non viene dal cielo questo modo di dormire?
E questo silenzio, non viene da un luogo senza tempo?
Quando lo spirito gioca a essere materia
allora si trasforma in gatto.
.

DARÍO JARAMILLO AGUDELO

Published in: on settembre 18, 2017 at 07:06  Comments (3)  

Quante cose s’accalcano

e vociano alte nel cielo
la mia mente è desta da
questo vocìo ed il pensiero
desidera fare parte del gioco.
I sogni fluttuano
nella corrente del vago
le braccia cercano d’abbracciare
mentre risposte non giungono
attraverso il deserto dell’oscurità
Mi sento pellegrino senza lume
attratto da poemi d’amore
uccisa l’anima in un tramonto
carico di malinconia
vorrei vederla ancora
laggiù dove la fine ed il
principio di ogni cosa s’incontrano
ora lascio il mio vestire cencioso
di uomo antico
nelle bettole lungo la vecchia strada
Il nostro incontro non ebbe inizio
è nuovo ogni mattina
come un fresco fiore

Marcello Plavier

Published in: on settembre 18, 2017 at 06:53  Comments (4)