Il diciassettesimo pensiero

Io ti vedo tornare dal tuo viaggio
e posare il tuo bagaglio d’estate
In quest’ora d’agosto io mi chiedo
chissà quali saranno i tuoi pensieri
quali abiti rimetti nell’armadio
e quali prepari a nuova stagione

Lo so che sei vicina
il tempo breve di un’ora
o di un giorno o di una telefonata
In fondo mi separano da te
soltanto pochi metri infiniti
Sono i tuoi pensieri
a volare lontano
nell’inafferrabile silenzio

Chissà quali saranno i tuoi pensieri
quelli di sempre
quelli di ogni giorno
quelli che non ho mai saputo

Ma nel mio cuore mi accontenterei
nel mio cuore prigioniero

dopo le gioie e i dolori
dopo i ricordi e gli umori
dopo i programmi e i fervori
dopo i sorrisi e gli amori
dopo le passioni e i rancori
dopo le lotte e i dissapori
dopo i notai e i dottori
dopo le speranze e i timori

nel mio cuore mi accontenterei
nel mio cuore prigioniero
di essere almeno
il tuo diciassettesimo pensiero

Fabio Sangiorgio

Annunci
Published in: on settembre 20, 2017 at 07:38  Comments (5)  

Dammi un attimo di respiro

La mia pelle che diventa tua,
la tua pelle che diventa mia,
quattro mani abbandonate,
il paradiso è già arrivato qui.

Nascosto tra le nostre pieghe,
non chiude più i suoi battenti.

Dammi un attimo di respiro.
Fammi aprire questi occhi

per controllare i tuoi colori,
per misurare i tuoi sudori,
per fermare i tuoi respiri
e i tuoi rossori, se rossori hai.

Questi occhi già perduti
tra le curve del tuo petto
e dei tuoi umidi rifugi,
fammeli aprire, te ne prego,

per guardare in ogni dove
la bella fretta di non morire,
la stessa che ora freme
nella fretta di vibrare.

Dammi un attimo di respiro
per pensare a quando tu
sarai lontana, rossa nuvola
mescolata nei ricordi bollenti.

Di queste nostre ore
io farò brodo fumante
in cui bagnare i miei sigilli
e il pane raffermo dell’oblio.

Aurelio Zucchi

Published in: on settembre 20, 2017 at 07:37  Comments (4)  

Ma, l’amore cosa sa?

L’amore non sa d’interviste
non conosce versi o poesie
sa e basta
sa di oro
non s’ interessa di denaro e di viltà
l’amore sempre è
sarà vivrà intatto e puro
di vigliacchi cialtroni non si cura
l’amore non conosce ore e scadenze
non ha un calendario
agende d’appuntamenti
non ha memorie da ricordare
l’Amore nulla dimentica.

Enrico Tartagni

Published in: on settembre 20, 2017 at 07:30  Comments (3)  

Non invano hanno soffiato i venti

Non invano hanno soffiato i venti,
non invano c’è stata la tempesta.
Un misterioso qualcuno ha colmato
i miei occhi di placida luce.

Qualcuno con primaverile dolcezza
ha placato nella nebbia azzurrina
la mia nostalgia per una bellissima,
ma straniera, arcana terra.

Non mi opprime il latteo silenzio,
non mi angoscia la paura delle stelle.
Mi sono affezionato al mondo e all’eterno
come al focolare natio.

Tutto in esso è buono e santo,
e ciò che turba è luminoso.
Schiocca sul vetro del lago
il papavero rosso del tramonto.

E senza volerlo nel mare di grano
un’immagine si strappa dalla lingua:
il cielo che ha figliato
lecca il suo rosso vitello.

SERGEJ ALEKSANDROVIČ ESENIN

Published in: on settembre 20, 2017 at 07:21  Comments (3)  

Melograno

Melograno grigio e rossiccio

sui calanchi del quotidiano

appoggiato alla casa, parevi nano…

 

i tuoi rami spinosi sono giunti in grondaia

tra il pergolato dell’uva

la melagrana è ormai semichiusa

ha il tempo scontato dei frutti

si stacca da te,

è l’autunno che corre

lasciando i suoi succhi

 

melograno, ti stampo sul fianco

quando ti esponi ad oriente,

non adesso

che sei immerso in cartocci di vite

e adagi foglie, sulla ghiaia del mio sentiero

come piccole ombre di pensiero.

 

Aurelia Tieghi

Published in: on settembre 20, 2017 at 07:02  Comments (7)  

Chi parla oltre la siepe?

Chi parla oltre la siepe?
Quale voce cosi amica
Chi mi ha detto il suo amore
E ora se ne va
Senza che io gli abbia risposto

A che mi serve il vento
Ora è solo inquietudine
Mentre con te era sensualità dolce
Si è spenta una stella mentre te ne andavi
Che me ne faccio ora del cielo
È solo uno scuro minaccioso e lontano
Mentre prima allargavo le braccia all’infinito

azzurrabianca

Published in: on settembre 20, 2017 at 06:52  Comments (8)