In me il tuo ricordo

In me il tuo ricordo è un fruscìo
solo di velocipedi che vanno
quietamente là dove l’altezza
del meriggio discende
al più fiammante vespero
tra cancelli e case
e sospirosi declivi
di finestre riaperte sull’estate.
Solo, di me, distante
dura un lamento di treni,
d’anime che se ne vanno.
E là leggera te ne vai sul vento,
ti perdi nella sera.

VITTORIO SERENI

Annunci
Published in: on settembre 22, 2017 at 07:34  Comments (5)  

Al Balòn

Vociare confuso

suoni, odori

di muffe di cibi d’incensi

di strade di gente,

culture diverse

urla spintoni.

Stringo la borsa

lei ride mi abbraccia

– guarda che bello-

indicando un vestito da sposa

una fiaba antica, tulle bianco

dal tempo ingiallito e

margherite come in un prato

e un raggio di sole

il sorriso di mia figlia

 

astrofelia franca donà

Published in: on settembre 22, 2017 at 07:14  Comments (7)  

Mi piacciono le chiese

Mi piacciono le chiese quando è estate

sono ripari di ordine e magnificenza.

Dai muri i secoli

restituiscono la frescura della loro storia

e io – confusa tra i turisti –

mi fingo straniera e reimparo la città.

Ho la curiosità del viaggiatore

e l’attenzione del pellegrino.

Ne traggo un conforto vago

forse dal caldo

o forse chissà.

 

Anna Zucchini

Published in: on settembre 22, 2017 at 07:02  Comments (5)  

Un’autostrada di poesie

UN’AUTOSTRÈ ED POESÌ

Al mi amig Sandrein
al scriv dal povesî
in dialatt stratt,
ma dimondi stratt.
Tant stratt che la so faza
(a l’ho incuntrè l’ètar dé in piaza)
l’é anca li longa e stratta
cumpagna a na zigaratta.
Ma la bacca no.
La bacca l’é lerga ch’la pèr un’autostrè.
Sé, un’autostrè a sagg’ cursì.
Oh: un’autostrè ed poesì!

§


Il mio amico Sandrino

scrive delle poesie
in dialetto stretto,
ma molto stretto.
Tanto stretto che la sua faccia
(l’ho incontrato l’altro giorno in piazza)
è anche lei lunga e stretta
come una sigaretta.
Ma la bocca no.
La bocca è larga che sembra un’autostrada.
Sì, un’autostrada a sedici corsie.
Oh: un’autostrada di poesie!

Sandro Sermenghi

Published in: on settembre 22, 2017 at 07:01  Comments (5)