Sandro e Sandra sugli scudi

Tanto per non perdere l’abitudine alle buone notizie vi ragguaglio su due nuovi successi ottenuti dai nostri amici poeti, accomunati dal nome e dal talento! Si tratta di Sandro Orlandi e Sandra Greggio: il primo, ormai avvezzo ai trionfi editoriali, si è aggiudicato il Diploma d’Onore all’XI edizione del Premio Letterario Nazionale Giovane Holden, la cui premiazione si è tenuta il 23 settembre a Viareggio (LU). L’ambito riconoscimento gli è stato conferito per il romanzo inedito “Il caso Timbari”, a conferma del livello letterario della sua produzione di narrativa. Sandra invece è entrata nel lotto dei finalisti del Secondo Concorso Letterario di Narrativa e Poesia La Penna del Drago, tenutosi a Bologna il 24 settembre scorso, con la sua poesia “L’incontro”, che vi abbiamo proposto sulle pagine del Cantiere il giorno 22 luglio. Siamo orgogliosi di continuare la tradizione vittoriosa del nostro manipolo di scrittori e porgiamo le nostre felicitazioni a Sandro e Sandra con l’augurio di dare sempre più lustro alla loro carriera letteraria e al nome del nostro sito!

Il Cantiere

Published in: on settembre 26, 2017 at 19:46  Comments (11)  

Non riesco più a parlare

cuneo20fiscale

troppi nodi in gola.
Il vento ha strappato con violenza
i moli dalle rive.
Non salpano più marinai
disposti a ingoiare la tempesta.
Adesso remo in canali diacci
e attendo il suicidio della nebbia.

Simone Magli

Published in: on settembre 26, 2017 at 07:02  Comments (12)  

Alicante

 
.
Une orange sur la table
Ta robe sur le tapis
Et toi dans mon lit
Doux présent du présent
Fraîcheur de la nuit
Chaleur de ma vie.
 .
§
.
Un’arancia sulla tavola
Il tuo vestito sul tappeto
E nel mio letto tu
Dolce presente del presente
Freschezza della notte
Calore della mia vita
 .
JACQUES PRÉVERT
Published in: on settembre 26, 2017 at 06:58  Comments (3)  

Da donna a donna

Lo sai, cara amica, dove vola

Il mio pensiero vagabondo?

L’occhio inganna la mente

E confonde le vie del mondo

Dove cammina molta gente

Senza mai accorgersi

Che gira sempre in tondo

Sapessi quanta confusione

Taluni fanno, nel definire l’amicizia

Pensano che sia vera letizia

Solo se ci mettono affettazione

E noi che abbiamo conosciuto

Tante splendide anime sui blog

Senza aver mai stretto una mano

Ci considerano folli, è risaputo

Eppure davvero sono persuasa

Che si rivela l’anima nel profondo

Attraverso la scrittura, che altrimenti

E di sicuro mai confondo

L’esteriorità con i sentimenti

Percepisco pensieri, i più reconditi

Mai svelati, coperti come sono

Da maschere di orgoglio, di finzione

Mentre nell’ombra c’è l’abbandono

Di ogni assurda inibizione.

E si è realmente ciò che siamo

Che sentiamo, che rappresentiamo

Noi stesse e tutto quanto amiamo

 

Danila Oppio

Published in: on settembre 26, 2017 at 06:55  Comments (7)  

Sul porto

Una grande folla
comprime le voci
dei silenzi appartati.

Nel porto senti
le sirene delle navi
che portano a terra
i fiori dell’avventura
sospesi tra le memorie
dei soldati profumati
dalla brezza marina.

Si calano verso un tempo
che li vede scorrere
sempre più veloci,
sempre più lontano…
alla nostra curiosità
dei tanti perchè.

Glò

Published in: on settembre 26, 2017 at 06:53  Comments (3)