Non fa per me

Strano
vero
insolito e sperduto
vago iracondo
ben lontano
dalla realtà
fantasia
immagini
sfaldate
in alto
cadute
in basso
dalla terra
le raccolgo
le sotterro
basta
essere strano e vero
non fa per me.

Enrico Tartagni

Published in: on ottobre 5, 2017 at 07:48  Comments (1)  

Mare del Nord

Ma forse facevamo soltanto finta di non sapere niente.
Forse così era più facile, di fronte all’enormità dell’esperienza,
di fronte alle sofferenze (sofferenze altrui, in generale).
Forse c’era in questo addirittura un po’ di pigrizia
e un briciolo di indifferenza ostentata. Forse pensavamo:
meglio essere un tardo epigono di Socrate
piuttosto che riconoscere che qualcosa tuttavia sappiamo.
Forse nelle lunghe passeggiate, quando ci si disvelavano
la terra e gli alberi, quando cominciavamo a capire qualcosa,
avevamo paura del nostro coraggio.
Forse il nostro sapere è amaro, troppo amaro,
come le grigie fredde onde del Mare del Nord,
che ha risucchiato già così tante navi,
ma continua ad essere affamato.

ADAM ZAGAJEWSKI

Published in: on ottobre 5, 2017 at 07:38  Comments (2)  

Come l’amore quando era viola

Non ti rivedrò mai più…

la luna è un pavone d’argento,
il marciapiede una cascata di topi,
la strada è il mio territorio…il territorio
                                                   dei cani arrabbiati.

Proseguendo fino al mattino mi sono ritrovato davanti alla tua finestra,
tu eri viola, come l’amore, viola…
qualcuno con un po’ di imbarazzo stava violando il tuo barattolo di miele
ed ho sentito le dita asciutte e ruvide sotto il colpo di una sigaretta…

non ti rivedrò mai più…

il sole è un oca rotonda,
il marciapiede una cascata di scarpe,
e tu non sei più viola, come l’amore, quando era viola…

Massimo Pastore

Published in: on ottobre 5, 2017 at 07:31  Comments (1)  

L’abbraccio

Avevo bisogno
del tuo abbraccio
ho vissuto
come in un bocciolo
avevo bisogno
di scorrere
sentire
la vita linfatica
in quella stretta
senza fretta
assorbivo radici
respirando
i nostri esseri
incontaminati
forze sprigionate
unico fiore
unità
umido calore
i nostri
geroglifici.

Aurelia Tieghi

Published in: on ottobre 5, 2017 at 07:27  Comments (2)