Da Brancusi, in due

BEI BRANCUSI, ZU ZWEIT

Wenn dieser Steine einer
verlauten ließe,
was ihn verschweight:
hier, nahebei,
am Humpelstock dieses Alten,
tät et sich auf, als Wunde,
in die du zu tauchen hättst,
einsam,
fern meinem Schrei, dem schon mit-
behauenen, weißen.

§

Se di queste pietre una
lasciasse trapelare
ciò che la nasconde:
qui, accanto,
dalla gruccia di questo vecchio,
si schiuderebbe, come ferita
in cui ti dovresti tuffare,
solitario,
lontano dal mio grido, già
sbozzato anch’esso, bianco.

PAUL CELAN

Published in: on ottobre 20, 2017 at 07:20  Comments (3)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/10/20/da-brancusi-in-due/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Viva sempre il nostro max preziosissimo!!!!
    Tinti

  2. Mi unisco a Tinti, grazie al nostro caro e insostituibile Massimo. Roberta

  3. Sempre sempre grazie Massimo! Piera


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: