Ars poetica

Ogni tua poesia
crea come fosse l’ultima.
In questo secolo in volo
supersonico e saturo di stronzio,
carico di terrorismo,
sempre più improvvisa arriva la morte.
Ogni tua parola invia
come l’ultima prima della fucilazione,
un grido impresso nel muro della prigione.
Non hai diritto ad una menzogna,
neanche fosse un piccolo bel gioco.
Semplicemente non avrai il tempo
di correggere da solo il tuo errore.
Laconicamente e senza pietà
ogni tua poesia scrivi col sangue
come fosse un addio.

BLAGA NIKOLOVA DIMITROVA

Published in: on novembre 27, 2017 at 07:48  Comments (1)  

Amore non corrisposto

Le luci d’una nave di soppiatto
balenano nel buio dell’orizzonte
e si perdono poi nella foschia
come un desio fra immagini lontane.

Alle pendici prossime del monte
sonnecchiano due case
nell’incerto chiarore del mattino
che non ha fretta di trovar la via.

Viandante solitario
vago in silenzio verso mete vane
e raccolgo distratto
l’aure marine e il pianto d’un bambino.

Oh, cuore trepidante nell’attesa,
dove va questa umanità sospesa?

Santi Cardella

Published in: on novembre 27, 2017 at 07:48  Comments (1)  

Cattivi pensieri

Non recalcitrare alle parole vuote,
non t’irretire in vocaboli in disuso,
non chiedere mai l’essenza.
Accontentati di due versi fatti in casa,
magari con la camicia arrotolata,
e d’un sorriso da buontempone.

Se vuoi il successo a buon mercato
la minestra è amara
ma la devi coccolare
ed esaltare di sapori grossolani
ed aggiungere, di nascosto,
un dado.

Infila il tutto in cassaforma
inamidata.
Ne uscirà poesia collaudata
col vestito della domenica
forse un poco sdrucito
ma riconoscibile dalla prammatica.

Lorenzo Poggi

Published in: on novembre 27, 2017 at 07:42  Comments (4)  

Oggi son triste

Oggi son triste ma non so spiegar la mia
tristezza che l’otre dei miei dolori pieno
avevo lanciato laggiù nel profondo mare
che forse le chele di un lì vivente mostro
o meglio che sol gli aguzzi di un pesciolino
denti l’abbiano forato e alcuni di quei a galla
reso e di nuovo da me a respirare qui portato?

Giuseppe Gianpaolo Casarini

Published in: on novembre 27, 2017 at 07:16  Comments (2)