Fattura con ritratto

 

WITCHCRAFT BY A PICTURE

I fix mine eye on thine, and there
Pity my picture burning in thine eye;
My picture drowned in a transparent tear,
When I look lower I espy.
Hadst thou the wicked skill
By pictures made and mard, to kill,
How many ways mightst thou perform thy will?

But now I have drunk thy sweet salt tears,
And though thou pour more I’ll depart;
My picture vanished, vanish fears
That I can be endamaged by that art;
Though thou retain of me
One picture more, yet that will be,
Being in thine own heart, from all malice free.

§

I miei occhi affisso nei tuoi e piango
il mio ritratto ardente nei tuoi occhi.
Il mio ritratto immerso in una lacrima
diafana vedo se gli occhi abbasso.
Se tu avessi l’arte malefica
di uccidere con ritratti fatti e trafitti,
non lo potresti forse in più di mille modi?

Ma ora che ho bevuto le tue dolci
lacrime e salse, vado via,
anche se tu altre ne piangi;
dissolto il ritratto, il timore si dissolve
di essere trafitto dalla tua arte.
Di me ti resta è vero un altro ritratto,
ma immune, poiché ti è nel cuore, da ogni malefatto.

JOHN DONNE

Published in: on dicembre 1, 2017 at 07:27  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2017/12/01/fattura-con-ritratto/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Grazie
    Tinti

  2. Grazie sempre Max! Piera


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: