Canzone del troppo amore

CANÇÃO DO AMOR DEMAIS

Quero chorar porque te amei demais
Quero morrer porque me deste a vida

Oh, meu amor, será que nunca hei de ter paz
Será que tudo que há em mim
Só quer sentir saudade

E já nem sei o que vai ser de mim
Tudo me diz que amar será meu fim

Que desespero traz o amor!
Eu nem sabia o que era o amor
Agora sei porque não sou feliz

§

Voglio piangere perché ti amai troppo,
voglio morire perché mi desti la vita,
ahi, amore mio, sarà che mai posso avere pace?
Sarà che tutto ciò che è in me
Vuole dire soltanto solitudine…
e ormai non so che ne sarà di me,
tutto mi dice che amare sarà la mia fine…
Che disperazione porta l’amore,
io che non sapevo cosa fosse l’amore,
adesso lo so perché non sono felice.

MARCUS VINICIUS DE MORAES

Published in: on gennaio 9, 2018 at 07:34  Comments (2)  

L’uomo

L’uomo nasce
da terra
in terra propria

Vive
per conquistare
l’impossibile

Per poi ,
morire in miseria…
Portando con sé
il tacito segreto
del suo sottratto
esistere!

Anileda Xeka

Published in: on gennaio 9, 2018 at 06:57  Comments (2)  

Luce

Ritornare là
da dove sei venuto,
irradiare attorno
la luce che ti hanno infuso,
portarla con te
a chi vive nel buio,
a chi stenta ad uscire dal tunnel,
raccoglierla a piene mani
là dove nasce ed è sempre Natale.

Sandra Greggio

Published in: on gennaio 9, 2018 at 06:54  Comments (9)  

I bambini

Per fortuna
Ci sono i bambini,
Angeli tra noi,
Con la loro innocenza
Ad alleggerire il mondo
Da ogni peso e
Da tutto il buio
Che c’è.
Per fortuna ci sono
I bambini che coi loro sorrisi
Puri illuminano l’aria attorno
E ci contagiano l’anima
Spargendo gioia.
Ci sono i bambini
A ricordarci come si ama,
Come ci si abbraccia, come si accoglie, come si perdona.
Ci sono loro
A salvarci da noi stessi,
A farci ridere,
A farci vedere ancora
La nostra parte buona,
A far girare per sempre
I mille colori dell’universo.
Che fortuna
quando ci guardano
Coi loro occhi trasparenti,
Quando ci prendono la mano
Per condurci nei loro giochi fatati,
Perché è allora che torniamo davvero da dove siamo venuti.
Che belli i bambini.

Piera Grosso

Published in: on gennaio 9, 2018 at 06:53  Comments (5)