Senza meta

va il passaggio del giorno

fra distese e nuove fioriture selvagge

miriadi d’intensi

soffitti a cristalli liquidi

coprono la stella solare.

Cammina il tramonto

ingigantisce

incoronando ancora

un fiore di rosso

come un piccolo principio…

 

Aurelia Tieghi

Published in: on febbraio 13, 2018 at 07:37  Comments (5)  

I cattivi maestri

Il tuo dizionario di poeti perfetti,
la tua lingua che non vuole farsi abbracciare,
il tuo disprezzo per il sangue di cristo,
la tua ultima ruga sfondata dai piedi pesanti
                                                      di un qualunque padrone,
una canzone zoppicante che non vuoi ascoltare
aggrappata ad una buona morale
infangata di una buona morale
intristita dalla buona morale…

non credo di essere rugginoso di tristezza
se preferisco il piombo all’argento
nel territorio dei cani arrabbiati.
E non so se…-amore amore!-, lo diresti
sapendo che preferisco i cattivi maestri.

Massimo Pastore

Published in: on febbraio 13, 2018 at 07:32  Comments (4)  

Il tuo nome: speranza

Io non conosco l’arte che m’affranchi
dal tedio o dal dolore;
ma so che una farfalla è ben capace
di prelevare il polline dal cuore
d’una ridente campanella gialla.

Portami il tuo sorriso di farfalla
e innesta nel mio cuor verdi passioni.
Per continuare a vivere e a danzare
sul ghiaccio con i pattini ossidati
serve la linfa delle tue emozioni.

Santi Cardella

Published in: on febbraio 13, 2018 at 07:28  Comments (5)  

Fresche di fiumi in sonno

Ti trovo nei felici approdi,
della notte consorte,
ora dissepolta
quasi tepore d’una nuova gioia,
grazia amara del viver senza foce.

Vergini strade oscillano
fresche di fiumi in sonno:

E ancora sono il prodigo che ascolta
dal silenzio il suo nome
quando chiamano i morti.

Ed è morte
uno spazio nel cuore.

SALVATORE QUASIMODO

Published in: on febbraio 13, 2018 at 07:03  Comments (3)