HO SEMPRE

Poesia di Tinti Baldini – Musica di Peter Reimold (versione strumentale)

 

Ho sempre quella canzone

nella testa

quella che mi cantavi

e guarivo

Quella che mi cantavo

e ballavo

poggiata

anzi riversa sul terrazzo

E’ quella che ti ninnavo

amore

al buio del male

E’ quella che mi ninno

ore ed ore

all’alba senza cielo

E’ quella che mi suoni

piccolina

con le manine di pesca

e cannella

E profuma ancora

e ancora

di amore

e di ricordi

E’ quella sempre

che rimbomba dentro

di nostalgia

Stasera me la suona

ora lo sento

il merlo nero

nascosto e tremante

sul gelsomino

 

Tinti Baldini

Published in: on febbraio 14, 2018 at 20:32  Comments (13)  

Questa la metto qui

per non dare nell’occhio
perché parlo di morte e carnevale
della bellezza della vita andata
di come la vecchiaia sia una schifezza
_questa parola allappa i benscriventi_
io me ne infischio e penso ai casi miei
d’altronde chi può mettersi nei panni
che cadono già male a chi li veste?
Forse “la vita è bella”
per chi sgranocchia favole e popcorn
bevendo alla tv messaggi e film
false promesse e varie amenità
di malavita e malamorte
_anch’io mi ottundo con le serie e i quiz_
e più che mai mi sento estranea ai fatti
desiderosa di finire in fretta
per smettere di stare sulla breccia
inutilmente logora e loquace
a scrivere di mille superfici
schivando abissi di natura logica
sulla barca che affonda in mari equivoci
senza nemmeno un dio per salvagente

Cristina Bove

Published in: on febbraio 14, 2018 at 07:46  Comments (8)  

Certe sere

Certe sere

m’avvolgo d’inquietudine

e neppure ascolto suoni e voci

 

tutto tace oltre me stessa

solo vorrei fermar la fuga del tempo

fondere sole e luna in un solo abbraccio

 

astrofelia franca donà

Published in: on febbraio 14, 2018 at 07:40  Comments (4)  

Frigorifero

L’ho aperto,
il contenuto era in ordine.
Bottiglie di latte a lunga conservazione
barattoli di yogurt
pacchi di carne surgelata
mele gialle
medicine e pane
e… e… e via dicendo.
Nel frigorifero della mia anima
il contenuto è in disordine
scade
senza che nessuno lo apra.

SAADIYYA AL-MUFARRIH

Published in: on febbraio 14, 2018 at 07:08  Comments (3)  

Corro sola

Corro sola
Il percorso che ho davanti,
Con gimcane incredibili,
Attenta ai tempi,
Alla velocità, a non uscire
Di strada.
Corro sola perché è meglio,
Perso te che eri un grande,
Ho provato con altri,
Ma hanno paura e tu no, io no.
Perciò corro sola, superando
I dossi, le curve, la scivolosità,
Con gli pneumatici ben tarati,
Col motore su di giri, corro sola
Su questo circuito pazzesco,
Impervio, affascinante, pericoloso
E magnifico che si chiama vita.
Io corro sola.

Piera Grosso

Published in: on febbraio 14, 2018 at 06:53  Comments (10)