Satanasso

S atanasso, se sol sapessi se sono!
A vanzare annaspando affannosamente
N el narcotizzante neonichilismo,
D iguazzare dappertutto dilaniandosi,
R odendosi? Rifutiam rochi ribelli
O ppure odiremo ovunque ortodossi
S accenti saettare settarie sentenze!
E retti ed encomiabilmente empirei
R espingiamo routine, resechiamo ratti
M ammasantissima multimiliardari
E d evitiamo eziandio esitanti
N olimetàngere, nientandoli! Nella
G ioia, gratuitamente galopperemo
H esitation! Hurrah, hula hawaiane
I mbriacanti impazzano: innamoriamoci!

Sandro Sermenghi

Annunci
Published in: on marzo 12, 2018 at 07:49  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2018/03/12/satanasso/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Saluti a tutti!
    Sono Sara Sermenghi, figlia di Sandrein, autore della poesia in oggetto.
    Infine ho l’occasione di entrare in contatto con Voi!
    Non sono molto tecnologica, e dopo vari tentativi infruttuosi effettuati durante questi anni al fine di contattarVi, ho deciso di iscrivermi a questo sito, sperando così di riuscire ad avere un abboccamento.
    Purtroppo, con la scomparsa di papà è solo iniziato il periodo più infausto della mia vita; poco dopo la sua dipartita si è ammalato gravemente mio marito, a causa di una malattia degenerativa: l’ho accompagnato all’ultimo viaggio nel maggio 2017.
    Con la presente nota voglio finalmente esprimerVi la mia profonda gratitudine per l’affetto che continuate a dimostrare per Sandrein, nonchè dirVi che mi sento profondamente onorata dal fatto che, dopo quasi cinque anni dalla dipartita del mio caro papà, Voi pubblichiate ancora sue poesie.
    Ho gelosamente conservato tutto il materiale poetico di Sandrein che era presente in casa sua (ove ora io abito), sperando che potesse un giorno essere maggiormente conosciuto, e lo metto a Vs. disposizione.
    E’ il mio modo per far continuare a vivere mio papà, unito alla consapevolezza che lui sarebbe contento che ciò accadesse, perchè per lui la poesia era linfa vitale.
    In attesa di un Vs. riscontro, porgo cordiali saluti.
    Sermenghi Sara

    • Ciao Sara, sono aurelia, mi fa piacere che ti sia messa in contatto con il Cantiere per ciò che riguarda il caro Sandro, è stato per me il poeta che ha attirato la mia attenzione appena
      sono entrata a far parte del laboratorio di poesia. Ancora adesso, alcune volte, lo ricordiamo con affetto. Era umanamente affabile con tutti, divertente, originale nelle sue performance poetiche metteva tutta l’ energica positività, un carissimo amico che ci manca tanto.
      Grazie a te a alla generosità di Massimo per questi doni poetici che tengono vivo il ricordo
      (Non sapevo di tuo marito, mi dispiace molto..) Un caro saluto

    • Ciao Sara, sono Massimo, il curatore del nostro Cantiere, e ti ringrazio per questo tuo intervento. Ho avuto occasione di incontrare Sandro solo due volte ma le sue qualità poetiche e soprattutto umane mi hanno subito colpito, era senza dubbio una persona eccezionale e lo ricordo con grande nostalgia. Purtroppo le sue poesie che ho potuto rintracciare e pubblicare stanno per finire, e mi farebbe veramente piacere poter continuare a proporre nel Cantiere i suoi versi pieni di verve e di originale inventiva. Se mi contatti all’indirizzo max.reggiani@gmail.com ne sarò felice! Un caro saluto
      Massimo

  2. Che dire?? Stupenda


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: