POETI DI SEMPRE

Improbabili astensioni

dire e fare

equilibristi sospesi

su di un filo di futuro

osserviamo la volta celeste

poeti di sempre

col cuore che risuona

nel cosmo assoluto

ridonda di lacrime il mondo

risvegliato da un sussulto

dal verso toccante

la mente si riscuote

spera e ancora crede

 

Maristella Angeli

 

21 marzo Giornata Mondiale della poesia

Dedicata a tutti i poeti

Published in: on marzo 25, 2018 at 10:02  Comments (10)  

La buona novella

Ho freddato due angeli biondi,
l’immaginario è l’unica moneta di scambio,
sono pronto a darvi il mondo visto da dentro,
la vera galassia dell’amore istantaneo…
Io, quest’oggi, mi approprio del diritto di non morire,
io sono eterno, nessuno dovrà scambiare più
il proprio sangue con delle cifre sottostimate,
la lucidità da oggi la chiameremo visione,
la pietà sarà soppiantata da un concetto che non presuppone
la vocazione della superiorità, ecco dunque la dolcissima vergine Maria
sistemarsi le calze, profumarsi le cosce, come a dire:
-fuori i padroni, mai più schiavi, è più semplice dirsi… esseri umani.-

Massimo Pastore

Published in: on marzo 25, 2018 at 07:48  Lascia un commento  

Quel momento di sospensione tra l’esserci e il mancare

Canto quel momento di sospensione tra l’esserci e il mancare

quando il lenzuolo fresco placa i torti e gli anni,

quando si accumula tempo a incolonnare il giorno

ai suoi riporti e ai conti da fare.

Canto l’attimo lungo col braccio al cuscino,

la stretta a chi finalmente scelgo

così, per poi addormentarmi,

e portare con me solo chi voglio.

Celebro i minuti dell’omettere e rifare

il riassunto, la selezione,

canto la gioia che non è

e la giornata mai stata mia.

Evoco un rincalzo materno

giuro promesse e condono perdoni.

Canto il domani, il sonno,

intono un sogno vergine sottolineato di blu.

 

Anna Zucchini

Published in: on marzo 25, 2018 at 07:34  Lascia un commento  

L’amore è una compagnia

O AMOR É UMA COMPANHIA

O amor é uma companhia.
Já não sei andar só pelos caminhos,
Porque já não posso andar só.
Um pensamento visível faz-me andar mais depressa
E ver menos, e ao mesmo tempo gostar bem de ir vendo tudo.
Mesmo a ausência dela é uma coisa que está comigo.
E eu gosto tanto dela que não sei como a desejar.

Se a não vejo, imagino-a e sou forte como as árvores altas.
Mas se a vejo tremo, não sei o que é feito do que sinto na ausência dela.
Todo eu sou qualquer força que me abandona.
Toda a realidade olha para mim como um girassol com a cara dela no meio.

§

L’amore è una compagnia.
Non so più andare solo per le strade,
perché non posso più andar solo.
Un pensiero visibile mi fa camminare più svelto
e veder meno, e nello stesso tempo mi dà piacere di camminare e vedere tutto.

Anche la sua assenza è una cosa che sta con me.
E l’amo tanto che non so come desiderarla.
Se non la vedo, la immagino e sono forte come gli alberi alti.
Ma se la vedo tremo, non so che ne è di ciò che sento nella sua assenza.

In tutto me stesso ogni forza mi abbandona.
Tutta la realtà mi guarda come un girasole con il suo viso nel mezzo.

FERNANDO PESSOA

Published in: on marzo 25, 2018 at 07:05  Comments (1)  

Come banane

le poesie con il bollino blu
depositate in luoghi di raccolta
secondo il grado di maturità
stivate in caschi-versi nelle stanze
_un trapestio di piedi in sottofondo _
giungevano nei porti dei concorsi
su mercantili e navi da diporto
schivavano transenne e boccaporti
e senza credenziali
scaricate su metriche d’attracco
venivano smerciate
_alle dogane si chiudeva un occhio_

Cristina Bove

Published in: on marzo 25, 2018 at 06:50  Lascia un commento