Sera di Liguria

Lenta e rosata sale su dal mare
la sera di Liguria, perdizione
di cuori amanti e di cose lontane.
Indugiano le coppie nei giardini,
s’accendon le finestre ad una ad una
come tanti teatri.
Sepolto nella bruma il mare odora.
Le chiese sulla riva paion navi
che stanno per salpare.

VINCENZO CARDARELLI

Published in: on settembre 6, 2018 at 07:10  Lascia un commento  

Strada di luce

La strada luminosa assolata

va fino al sole

seguo il suo cammino

con devozione antica

È forte il mio corpo

il capo coronato

di trasparenti sogni

aprono il discorso sommesso

di strani disegni

Semi robusti cadranno

sulla terra affamata

scura e riarsa

daranno fiori di vetro

che al vento tintinneranno

campanelli d’argento

disegnati dagli angeli

Fiori rossi di rinunce rapprese

fiori bianchi

con la speranza dipinta sul cuore

Per un attimo solo sveglio

la voglia di cantare forte

perché la vita non diventi

statica

perché i fiori mischino i colori

e il profumo sia tutta musica

che corre sulla strada di luce

creata per i miei sogni

 

Giuliana Angeli

Published in: on settembre 6, 2018 at 07:03  Comments (2)  

Auguri

Gocciola la grondaia

fuma il camino

nell’aria gelida della sera

un piccione tuba incerto e solitario

riparandosi nel sottotetto

di tegole umide di freddo.

Le prime luci si accendono

un altro giorno sta passando

l’ultimo del calendario.

Domani si ricomincia

a sognare

a sperare

a soffrire

a gioire

a piangere

a vivere

a morire.

Buona notte umanità

che alzando calici

brindi alla tua effimera grandezza

alla tua enorme e vera fragilità.

 

Sandro Orlandi

Published in: on settembre 6, 2018 at 07:01  Comments (2)  

Un filo di luce

Attraversa l’acciaio
grigi serramenti
e opachi rettangoli.
I vetri filtrano
la luce
ma invano l’occhio
guarda lontano…

Antonietta Ursitti

Published in: on settembre 6, 2018 at 06:56  Lascia un commento