Il segreto è dentro di te

DENTRO DE TÍ ESTÁ EL SECRETO

 

Busca dentro de ti la solución de todos los problemas,

hasta de aquellos que creas más exteriores y materiales.

Dentro de ti esta siempre el secreto:

dentro de ti están todos los secretos.

Aún para abrirte camino en la selva virgen,

aún para levantar un muro, aún para tender un puente

has de buscar antes, en ti, el secreto.

Dentro de ti hay tendidos ya todos los puentes.

Están cortadas dentro de ti las malezas y lianas que cierran los caminos.

Todas las arquitecturas ya están levantadas dentro de ti.

Pregunta al arquitecto escondido: él te dará sus fórmulas.

Antes de ir a buscar el hacha de más filo,

la piqueta más dura, la pala más resistente,

entra en tu interior y pregunta…

Y sabrás lo esencial de todos los problemas

y se te enseñara la mejor de todas las fórmulas,

y se te dará la más sólida de todas las herramientas.

Y acertarás constantemente, pues que dentro de ti

llevas la luz misteriosa de todos los secretos.

§

 

Cerca dentro di te la soluzione di tutti i problemi,

compresi quelli che credi i più esteriori e materiali.

Dentro di te c’è sempre il segreto: dentro di te ci sono tutti i segreti.

Anche per aprirti un cammino nella selva vergine, anche per innalzare un muro,

anche per tendere un ponte, devi cercare prima in te, il segreto.

Dentro di te sono già stati tesi tutti i ponti

Sono state tagliate dentro di te le fronde e le liane che serrano il cammino.

Tutte le architetture sono già state innalzate dentro di te.

Chiedi all’artefice nascosto: lui ti darà le sue formule.

Prima di andare a cercare l’ascia più affilata, il piccone più duro,

la pala più resistente, entra in te stesso e chiedi…

E saprai l’essenziale di tutti i problemi,

ti insegnerà le formule migliori,

ti darà la più solida di tutta la ferramenta.

E verificherai costantemente,

che dentro di te porti la luce misteriosa di tutti i segreti.

 

AMADO NERVO

Published in: on settembre 7, 2018 at 07:12  Comments (1)  

A volte…

A volte…

Mi par d’essere

un vaso capovolto

il cui contenuto

si riversa a terra

e resta il vuoto.

A volte…

Mi par d’essere

un fiore appassito

senz’acqua a dissetare

o simile a un sasso

lanciato nell’infinito.

A volte…

Ogni mia speranza

appallottolata

come foglio di carta

inutilmente sgualcita.

Poesia rifiutata.

Solo a volte però…

Poi riemergo

dall’oscurità della mente

l’intricato filo riavvolgo

del mio gomitolo di vita

e ricomincio la salita.

Passata ogni ubbia

La noia cacciata via

alfine forte rinasco

pari a un frizzante

di vin novello un fiasco.

 

Danila Oppio

Published in: on settembre 7, 2018 at 07:09  Lascia un commento  

Il giardino

Dove scorre ora l’acqua
del mio giardino?
Ho curato l’albero nuovo,
quello giovane e solo:
aveva fiori che ridono
ai fitti esili rami,
ma nessuna estate da cogliere
di morsi dolci e succosi.
Ho lasciato l’albero vecchio
largo di frutti e promesse,
rigoglio dei giorni di sole
e consòlo di vuota dispensa
al tempo impostore
che ci cammina davanti.
Ora non c’è che un rigagnolo
di tanta sprecata corrente:
sono case di serpi e ramarri
le dure assetate radici,
e schiaccia le bacche avvizzite
il peso dei miei passi brevi.

Fabio Sangiorgio

Published in: on settembre 7, 2018 at 06:59  Comments (2)  

Annuncio di fine estate

Tuonano tuoni, sguisciano saette,
per tutto il cielo grigio i due del trio
con l’acquazzon che canta,
e ognun dal suo riparo – anche forzato,
l’esibizione apprezza…O ingrugnato
la chioma d’una pianta
guarda gonfiarsi, e ne ascolta il vocio
frusciar col trio, e in pace il cuor si mette.

Così d’Estate avverte la chiusura
e da essa si congeda, la Natura:

“Fine Estate…est!…Andatevene in pace
per la via lasciata…e che or si riprende…
O pe’ altra via tutta rinnovata…
Che a rilasciar stupore sia adeguata,
cogliendone sol quel che non offende,
e a ben guidare il passo sia capace”.

Stagione va, stagione vien…la vita
tracciando, così, a cadenza infinita…

Armando Bettozzi

Published in: on settembre 7, 2018 at 06:57  Lascia un commento