Abiti

Affidiamoci alle infiorescenze

evoluzioni solari tra i capelli

intercalati da petali estivi

ricamiamo parole floreali sull’abito

flessibilità nel tessuto di pelle

intarsi con spighe lavanda

pannocchie

calendule e papaveri rossi!

Rinfranchiamo il velour della nostra sciarpa-collana

fatta con millefoglie e fiori di speranza.

 

Aurelia Tieghi

Published in: on ottobre 31, 2018 at 07:44  Comments (2)  

Lo ammetto

Sei l’unico che mi sa guardare dentro,
per il quale farei qualsiasi cosa.
Viaggerei in luoghi impervi e lontani,
perché un solo tuo sguardo mi rassicura,
perché nelle tue braccia trovo pace
di fronte ad un mondo ostile.

Sei forte come una roccia,
sicuro nelle tue decisioni
e nello stesso tempo tenero,
quando all’imbrunire ti trasformi
in un gomitolo di carezze
di cui solo io conosco il bandolo.

Sandra Greggio

Published in: on ottobre 31, 2018 at 07:29  Comments (6)  

L’indifferenza

E chiudi e sfiori

la mano a richiesta

una carezza

uno sguardo ancora

e giri rigiri

la pagina vuota

e soffi risoffi

spazzando via

l’indifferenza

 

Maristella Angeli

Published in: on ottobre 31, 2018 at 07:22  Comments (10)  

All’amata

morta-angela-angelino-ragazza-annegata-acque-ponte-di-ferro-capaccio-800x600

Meritamente, però ch’io potei
abbandonarti, or grido alle frementi
onde che batton l’alpi, e i pianti miei
sperdono sordi del Tirreno i venti.

Sperai, poiché mi han tratto uomini e Dei
in lungo esilio fra spergiure genti
dal bel paese ove meni sì rei,
me sospirando, i tuoi giorni fiorenti,

sperai che il tempo, e i duri casi, e queste
rupi ch’io varco anelando, e le eterne
ov’io qual fiera dormo atre foreste,

sarien ristoro al mio cor sanguinente;
ahi vota speme! Amor fra l’ombre e inferne
seguirammi immortale, onnipotente.

NICCOLO’ UGO FOSCOLO

Published in: on ottobre 31, 2018 at 06:54  Comments (2)