Era il giorno ch’al sol si scoloraro

Era il giorno ch’al sol si scoloraro
per la pietà del suo factore i rai,
quando i’ fui preso, et non me ne guardai,
ché i be’ vostr’occhi, donna, mi legaro.

Tempo non mi parea da far riparo
contra colpi d’Amor: però m’andai
secur, senza sospetto; onde i miei guai
nel commune dolor s’incominciaro.

Trovommi Amor del tutto disarmato
et aperta la via per gli occhi al core,
che di lagrime son fatti uscio et varco:

però, al mio parer, non li fu honore
ferir me de saetta in quello stato,
a voi armata non mostrar pur l’arco.

FRANCESCO PETRARCA

Annunci
Published in: on novembre 18, 2018 at 07:06  Comments (3)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2018/11/18/era-il-giorno-chal-sol-si-scoloraro/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Buona domenica caro Massimo e grazie per questo bel d’amor sofferto sonetto del grande F.P.

    ggc

  2. Buona domenica caro Massimo e grazie per questo bel sonetto d’amor sofferto di F.P.

    ggc

  3. WOW! direi. Ma non vincerebbe nessun concorso attuale e potrebbe scordarsela la corona d’alloro.
    Un reverente omaggio alla perfezione ed un grazie a Massimo per questa preziosa proposta. Piero


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: