Rosei del rosa dolce delle case

Rosei del rosa dolce delle case
D’autunno i muratori sopra i tetti
All’aria cantano stretti sull’anca
Docile il piede bianco alle cimase.
Stanno nel cielo in bilico e la voce
Resta sospesa  sopra le grondaie
Leggera, ché la voce resta in aria.

LEONARDO SINISGALLI

Published in: on maggio 5, 2019 at 07:50  Lascia un commento  

Evasione (2)

Chi evade dal tempo

chi dallo spazio

chi dalla memoria

chi dal perdono

chi evade dal tutto

e non lo sa

Pire io c’ho provato e…

non ci sono riuscito

 

Gavino Puggioni

Published in: on maggio 5, 2019 at 07:02  Comments (2)  

Strano

Loro mi trovano strano
e bisbigliano

Odore di baci che salgono sulla mia schiena,
rido
sulle tue caviglie sottili
che provocano il delirio
al mio quarto occhio e mezzo

Nelle cose dischiuse
non soffro
tento di spingere
viola gonfiore
di poesia schizzata
senza fretta,
ma il tempo delle conchiglie
frantuma
il mio bisogno di mare
e
aperti gli occhi
rieccomi ad una festa qualunque
piuttosto triste
e col cazzo in mano

Massimo Pastore

Published in: on maggio 5, 2019 at 06:58  Lascia un commento  

Canzone amica

Questa nostra amicizia,
appare come raggio di luna
in un campo di grano,
è gioco di specchi
di lucciole nate
nel silenzio incantato,
come canzone d’estate.

Il tuo sguardo sereno
mi accompagna
nel gioco segreto
di dare e tenere
di svelare e velare.

E’ dono raro
di reciproco ascolto,
di intimo incontro
di versi nascosti,
alla complice luna
di piccoli schermi,
nel timore e l’attesa
dell’incontro di voci,
di intima, vera,
stretta di mani.

Raggiungi il mio lago,
senza nuovi pudori.
Di sorriso vestita,
color viole odorose,
tu rubi il profumo
al gelsomino in fiore,
inebriando l‘intorno
col tuo tenue fragore.

Non fuggi lontana
temendo l’ardire,
del tuo svelare.
Abbracci l’intorno.
Ti tuffi felice nuotando
all’unisono
la nostra canzone.

Marcello Plavier e Kinita

Published in: on maggio 5, 2019 at 06:50  Lascia un commento