Oltre l’infinito

Umana,
non per legge naturale,
per possibilità concessa.
Io con sofferta resistenza
acclamo alle divinità
inesistenti
una mano,
la tua.
Mi fai respirare
oltre la barriera
di qualsiasi credo.

Glò

Published in: on maggio 8, 2019 at 07:36  Lascia un commento  

Soffia soffia

Vento spazza
tutto ramazza
non risparmia
alberi o tetti
cupole e cime
uccelli smarriti
cercano riparo
la prima tegola
può andar bene
baveri alzati
celano volti
smarriti vanno
incontro la sera
il buio spegne
ogni speranza
di chiaro rifugio
non v’è tana
dove albergare
il vento scopre
ogni pertugio…

Antonietta Ursitti

Published in: on maggio 8, 2019 at 07:32  Lascia un commento  

Gialla forsizia

Apro la finestra e guardo sul giardino
uno screziato crocus tra le novelle erbe
capolino fa s’alzano a guardare il cielo
quattro gialli narcisi tra lor stretti
facendosi compagnia di giallo sempre lì
s’accendono i ramuncoli a questo colore
e leggedria al quadro dona timidamente
la forsizia gialla nel suo lento sbocciare

Giuseppe Gianpaolo Casarini

Published in: on maggio 8, 2019 at 07:29  Lascia un commento  

Riconciliazione

Giunse tardi per lui il tempo di una umile riconciliazione
Con se stesso. “Si” ha detto

“Sono stato creato per essere poeta
E nient’altro. Niente veramente
Sapevo fare aldilà di questo. Vergognandomi tanto
Senza tuttavia poter cambiare il destino”.
Poeta: uno che pensa sempre a qualcos’altro.
Con la sua distrazione fa disperare i suoi vicini.
Forse anche è privo di sentimenti.
Ma alla fin fine, perché no?
Nella diversità umana il cambiamento e la varietà
Sono pure necessarie. Facciamo visita al poeta
Presso la sua casetta nella smorta periferia
Dove alleva conigli, produce liquori
E registra su nastri versi ermetici.

CZESŁAW MIŁOSZ

Published in: on maggio 8, 2019 at 07:11  Lascia un commento