L’uomo e il mare

L’HOMME ET LA MER

Homme libre, toujours tu chériras la mer !
La mer est ton miroir ; tu contemples ton âme
Dans le déroulement infini de sa lame,
Et ton esprit n’est pas un gouffre moins amer.

Tu te plais à plonger au sein de ton image ;
Tu l’embrasses des yeux et des bras, et ton cœur
Se distrait quelquefois de sa propre rumeur
Au bruit de cette plainte indomptable et sauvage.

Vous êtes tous les deux ténébreux et discrets :
Homme, nul n’a sondé le fond de tes abîmes ;
O mer, nul ne connaît tes richesses intimes,
Tant vous êtes jaloux de garder vos secrets !

Et cependant voilà des siècles innombrables
Que vous vous combattez sans pitié ni remords,
Tellement vous aimez le carnage et la mort,
O lutteurs éternels, ô frères implacables !

§

Uomo libero, sempre amerai il mare!
È il tuo specchio il mare: ti contempli l’anima
nell’ infinito muoversi della sua lama.
E il tuo spirito non è abisso meno amaro.

Divertito ti tuffi in seno alla tua immagine,
l’abbracci con lo sguardo, con le braccia e il cuore
a volte si distrae dal proprio palpitare
al bombo di quel pianto indomabile e selvaggio.

Siete discreti entrambi, entrambi tenebrosi:
inesplorato, uomo, il fondo dei tuoi abissi,
sconosciute, mare, le tue ricchezze intime,
tanto gelosamente custodite i segreti!

Eppure ecco che vi combattete
da infiniti secoli senza pietà né rimorso,
a tal punto amate le stragi e la morte,
o lottatori eterni, o fratelli implacabili!

CHARLES BAUDELAIRE

Published in: on giugno 24, 2019 at 07:28  Lascia un commento  

Un velo

copre il capo
timido sguardo
tra umide pupille…
Scendono palpebre
a voler nascondere
non bei ricordi
non belle avventure
in giovane età vissute…
Non sorrisi aprono
labbra nel silenzio
serrate a trattenere
angoscia provata…
Qui per caso giunta
non chiedi carezze
accetti incertezze
ogni dì provate…
Ogni notte cercano
bui fantasmi
nella tua mente
spazio da occupare
non vale cantare
neppure tacere…
Gli occhi tuoi
narrano vicende
sanno di deserto
dune di dolore
e sete nel cuore…

Antonietta Ursitti

Published in: on giugno 24, 2019 at 07:02  Lascia un commento  

I vigliacchi

Hanno tratti potenti…
i violenti…
e la forza vigliacca dell’invidia…
ma…
ma non sanno reprimere il coraggio
no, non sanno confondere
l’ardore della Bellezza
e io li odio!
e per questo distruggo
chi solo ti tocchi
col sorgere nei tuoi occhi
con la mia paura.

Enrico Tartagni

Published in: on giugno 24, 2019 at 06:56  Lascia un commento  

Buongiorno

La notte è stanca

spegne la luna e chiude gli occhi

il sole sbadiglia pigro

e si affaccia da dietro un monte

tu ti giri

ti avvicini pian piano

aspettando felice

il bacino del mattino

e mi sussurri ad un orecchio

… ti amo!

 

Sandro Orlandi

Published in: on giugno 24, 2019 at 06:51  Comments (6)