Essere, o Coglione

Sentono tutti il “dovere” di urlare parole
in pensieri contorti perché tutto si senta
e non si ascolti più nulla.

Mi spavento e mi perdo nel vuoto che provo.
Interpreto battiti di un cuore violato
da maschere arroganti e ferini sorrisi in attesa.

Pensare da solo è davvero fatica:
Mi impongono ogni tipo di ritmo e dopo
boiadungiuda
mi fanno credere che la musica è mia.

Giampietro Calotti C.

Annunci
Published in: on settembre 2, 2019 at 07:21  Lascia un commento  

Ecco la grande pioggia

Ecco, anima mia, la grande pioggia, da oasi nel deserto,
da paesaggio di pietra, dove non filtra goccia,
ecco, la grande pioggia, diluvio che ci sommerge,
sogno di noi assetati, sogno dove berremo,
sogno dimenticato, sogno di pace perfetta,
sogno di una canzone, da tempo nella tastiera,
ecco, anima mia, la grande pioggia, da nubi
di parole e d’estate, ronzio di finestre e di ruote,
caduta, ma senza dolore, in cui la bellezza non si perde,
soltanto una quiete dolce, paese di biondi capelli,
labbra dischiuse, e mai sul limite estremo,
nembo che passerà fino al cader delle foglie,
e tempo a quel momento, tempi ancora,
che anche all’eterno verranno grigi i capelli,
ecco, anima mia, la grande pioggia, la pioggia che sognavi,
prima che la bonaccia venga, che tu ti risvegli.

JIŘÍ ORTEN

Published in: on settembre 2, 2019 at 06:58  Lascia un commento  

Ossidiana

Nera lucente ossidiana
lacera
i propositi di chiarezza
del sapere inconosciuto.
Dubbio tagliente
incide le certezze
bubboniche incongrue
della realtà visibile
e l’ombra dell’irrealtà
appare e scompare
tra sole e buio,
notte e giorno,
brevi istanti
d’inutile saggezza
o di saggia follia.
E l’ossidiana riluce
nella mente opaca.

Nino Silenzi

Published in: on settembre 2, 2019 at 06:50  Lascia un commento