Sei parte del mondo

Mentre cammini
e tu solo esisti,
nelle case
con cento finestre
ammuffite dal tempo
e dai – no -,
la vita continua.
Sarebbe differente
se tu sostassi a farti
ferire dentro
da pallide mani
aperte
verso l’alto
tese, sciupate
bruciate.
Tu sei parte del mondo,
anche le case
parte del mondo
che sfiori appena
con sguardo stanco
indifferente.
Parte di mondo
strade sconnesse
panni stesi all’ombra
vicoli ciechi
ciechi di guerra
vecchie carrette
nuove vite che crescono
fiori recisi
e vita di tutti,
dietro cento finestre.

Giuliana Angeli

Published in: on ottobre 5, 2019 at 07:40  Comments (4)  

Autoritratto

Sublime specchio di veraci detti,
mostrami in corpo e in anima qual sono:
capelli, or radi in fronte, e rossi pretti;
lunga statura, e capo a terra prono;
sottil persona in su due stinchi schietti;
bianca pelle, occhi azzurri, aspetto buono;
giusto naso, bel labro, e denti eletti;
pallido in volto, più che un re sul trono:
or duro, acerbo, ora pieghevol, mite;
irato sempre, e non maligno mai;
la mente e il cor meco in perpetua lite:
per lo più mesto, e talor lieto assai,
or stimandomi Achille, ed or Tersite:
uom, se’ tu grande, o vil? Muori, e il saprai.

VITTORIO ALFIERI

Published in: on ottobre 5, 2019 at 07:24  Comments (1)  

Tra un secondo e l’altro

.
Tu forse sai di nuvole che danzano nel cielo
o smussi gli archi temporali ?
Apprezzi forse la bellezza di un apparente calma 
o di un silenzio rotto da un usignolo senza voce ?
Forse faccio più rumore io dentro incatenata
o una bellezza che comunque rimane anche se sfiorisce ?
Sono forse il Desiderio nascosto di un treno 
che passa su i lividi dell’ansia, che cerchi di guarire ?
Dimmi chi, chi inganna le correnti dei tuoi istanti ?
Forse l’apparenza di un ruscello di emozioni che cerchi di arginare 
O di chi tra un secondo e l’altro, lentamente muove l’universo
Mentre cerchi di trovare forse le parole per la Poesia che non hai ancora scritto
.
Pierluigi Ciolini
Published in: on ottobre 5, 2019 at 07:14  Lascia un commento