Cara antologia…

Eri ferita, stavi in un cartone
come relitto perso in fondo al mare;
ma profumavi ancor d’epoche buone,
t’ho riaperta e t’ho fatta rilegare.

E ho ritrovato in te le antiche gare
che il cuore contendeva alla ragione,
cogliendo modi e tempi al verbo amare
che all’anima infondeva la passione.

Leggevo amando e amare all’infinito
dimorando nel cuor d’altre persone
che coltivavan la mia fantasia;

ogni scritto d’amore era un invito
a far crescere in petto l’emozione
destata con la prosa o la poesia.

La gemma d’armonia
ch’era sbocciata in cuor d’altro mortale
l’hai diffusa in un prato universale.

Santi Cardella

Published in: on ottobre 26, 2019 at 07:40  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2019/10/26/cara-antologia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. L’ha ripubblicato su Il Blog di Tino Soudaz 2.0 .

  2. L’ha ripubblicato su Antonella Lallo.

  3. Sai deliziare sempre, grande Santi!

  4. Che bella!
    Complimenti.
    Un caro saluto

    Maristella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: