Ascolto

ESCUTO

Escuto mas não sei
Se o que oiço é silêncio
Ou deus

Escuto sem saber se estou ouvindo
O ressoar das planícies do vazio
Ou a consciência atenta
Que nos confins do universo
Me decifra e fita

Apenas sei que caminho como quem
É olhado amado e conhecido
E por isso em cada gesto ponho
Solenidade e risco.

§

Ascolto ma non so
Se ciò che sento è silenzio
O dio

Ascolto senza sapere se sto sentendo
Il risuonare delle pianure del vuoto
O la coscienza attenta
Che nei confini dell’universo
Mi decifra e fissa

So appena che cammino come chi
È guardato amato e conosciuto
E per questo in ogni gesto metto
Solennità e rischio.

SOPHIA DE MELLO BREYNER ANDRESEN

Published in: on novembre 17, 2019 at 07:42  Lascia un commento  

Oltre il confine delle nuvole

Quante volte  giocheremo ancora -noi-

che del gioco abbiamo perso il tempo

non il senso o l’aspettativa del sogno?

Quante stelle vedremo frantumarsi

sui cigli consumati, sulle rive ormai deserte

tra cocci di bottiglie e messaggi naufragati

noi, che mentiamo anche a noi stessi

per non perdere il vizio della vita?

Toccherà chiudere gli occhi -forte-

per vedere oltre i confini delle nuvole

comprendere il perchè dei nostri passi

conoscere cos’è che tiene in pugno il mistero dei destini

credere al miracolo della nostra imperfezione

e non morirne.

 

astrofelia franca donà

Published in: on novembre 17, 2019 at 07:32  Comments (2)  

Dove sei?

T’ho conosciuta, coltivata e amata
per la passione ardente che sei stata.
Quale emozione mai provai più bella
come destare il riso tuo di stella?

Gli incontri dei poeti con le fate,
come i sogni, fioriscono d’estate.
Ma il tempo spezza i ponti. Adesso tu
t’accendi e splendi quando il cielo è blu.

Prima eri anima e corpo, ora pensiero.
C’è nel cosmo il pianeta del mistero?
Esiste il luogo arcano dove agogno,
folle e ostinato, d’appagare il sogno?

Santi Cardella

Published in: on novembre 17, 2019 at 07:29  Lascia un commento