L’abitudine

L’HABITUDE

Toutes mes petites amies sont  bossues:
Elles aiment leur mère.
Tous mes animaux sont obligatoires,
Ils ont des pieds de meuble
Et des mains de fenetre.
Le vent se déforme,
Il lui faut un habit sur mesure,
Démesuré.
Voilà pourquoi
Je dis la vérité sans la dire

§

Le mie amichette sono tutte gobbe:
adorano la loro madre.
I miei animali son tutti vincolanti,
hanno piedi di mobile
e mani di finestra.
Il vento si sforma,
gli serve un abito su misura,
smisurato.
Ecco perché
dico la verità pur senza dirla.

PAUL ÉLUARD

Published in: on novembre 25, 2019 at 07:20  Comments (1)  

Billie Holiday

Non c’è granché da fare stamattina
il giallo della grande lucerna fiacca il cielo;
è come un osso bell’e lappato, piove ancora.
Soltanto Lady Day sta ignorando tutto questo.
Dal suo pontile in latta e cemento tocca il mare
l’asfalto strofinato dai Taxi. E le tue orecchie
abituate un tempo alla fabbrica, ora ai grilli.
Non c’è molto da fare nemmeno due ore dopo
in fondo è una giornata tranquilla: poco muove
si soffre tutt’al più nel silenzio dei cortili
o dentro proprie stanze di buio artificiale.
Più tardi cambieremo il lenzuolo, forse umore
via via che il notiziario si sgranerà giù intero.
Si metterà qualcosa sul fuoco, nel palato
la lingua prenderà la sua parte, io la tua
ristretta in un pudore che il tempo ha maturato.
Ma adesso non è ancora il momento, adesso è niente
niente fatica e niente discorsi, sta a sentire:
Strange fruits ricorda a tutti che cosa c’è la fuori.
Alziamo barricate d’amore, siamo in tempo.

Massimo Botturi

Published in: on novembre 25, 2019 at 07:19  Comments (1)  

Cose da poveretti

ROBA DA PITOCHI

Per vègnerghene fora
bisogna tribular
eliminar le spese
seitar a laorar
fin che se more,
predica ci comanda
zo da Roma.
Se no se fa cossì
l’Italia la va en tochi
E tuti a domandarse:
sa diseli i pì siori?
Risponde el poro can
che no i ghe c’entra… lori,
l’è roba da pitochi!

§

Per venirne fuori
bisogna tribolare
eliminare le spese
continuare a lavorare
finché si muore,
predicano quelli che comandano
giù a Roma.
Se non si fa così
l’Italia va a pezzi!
E tutti a domandarsi:
cosa dicono i più ricchi?
Risponde il povero cristo
che non c’entrano… loro,
sono cose da poveretti!

Bruno Castelletti

Published in: on novembre 25, 2019 at 07:13  Comments (1)